Logo testata di vicenza

Home Breaking News Albignasego comune virtuoso: il rendiconto di gestione lo conferma

Albignasego comune virtuoso: il rendiconto di gestione lo conferma

Albignasego: calano l’indebitamento e i tempi di pagamento dei fornitori. A confermare la città come Comune virtuoso è il rendiconto di gestione

Albignasego

È stato approvato nel corso dell’ultimo Consiglio comunale del 30 aprile il rendiconto di gestione del Comune di Albignasego: il documento evidenzia come Albignasego sia un ente virtuoso, nel quale l’indebitamento continua a diminuire e soprattutto dove si riducono ulteriormente i tempi nei quali vengono pagati i fornitori. Ben prima dei 30 giorni previsti per legge.

Albignasego: “La tempestività nei pagamenti rende il nostro Comune virtuoso”

“Un fattore molto importante soprattutto in questo periodo, – dichiara il sindaco Filippo Giacinti, – nel quale l’emergenza sanitaria sta avendo, da un anno ormai, forti ripercussioni economiche e molte aziende sono entrate in sofferenza, per carenza di lavoro e mancanza di liquidità. La tempestività nei pagamenti, ben prima dei trenta giorni previsti per legge, garantisce un introito immediato e sicuro a tutti i fornitori di beni e servizi che lavorano con il nostro Comune”.

L’indicatore di tempestività dei pagamenti è stato, infatti, di (meno) – 19, in ulteriore miglioramento rispetto – 16 dello scorso anno. Si tenga presente che il segno negativo (-) rappresenta “l’anticipo” dei pagamenti rispetto le scadenze stabilite, mentre al contrario, il segno positivo (+) ne mette in luce il ritardo ed il dato è tanto migliore o peggiore quanto più si discosta dallo zero.

Albignasego, rendiconto di gestione: il Comune è virtuoso, l’indebitamento è in calo

Tra gli ulteriori indicatori che evidenziano la virtuosità del Comune vi sono il livello di indebitamento e quello relativo alla spesa del personale. “L’indice di indebitamento per l’anno 2020 è pari a 1,63% delle entrate, – dice l’assessore al Bilancio, Federico Rampazzo – e nel 2019 era già basso, all’1,89%, rispetto ad un limite massimo consentito della legge del 10%. Ne consegue che il Comune utilizza sempre meno i mutui, facendo ricorso a risorse di capitale proprio. Questo comporta una minore incidenza degli interessi passivi sulla spesa corrente e le maggiori risorse possono essere utilizzate per erogare servizi ai cittadini”. Attualmente il debito pubblico comunale pro capite è di 259 euro a cittadino, diminuito di più del 60% negli ultimi 10 anni, contro una media nazionale pro capite di 1813 euro.

Albignasego, dati indebitamento
Albignasego, dati indebitamento

Albignasego, bilancio positivo: il Comune è in ripresa, ripartono le assunzioni

Infine, riguardo all’incidenza della spesa del personale sul bilancio, questa è pari al 21,91%, a fronte del 27% negli enti della dimensione di Albignasego.

Negli ultimi anni, a causa delle norme imposte dal Governo che non avevano permesso di sostituire neanche tutto il personale andato in pensione, penalizzando fortemente gli enti virtuosi, non era stato possibile procedere con nuove assunzioni; l’ulteriore blocco dei concorsi pubblici causato dall’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha comportato, poi, un’inevitabile sofferenza per gli uffici. Adesso che finalmente le assunzioni sono state sbloccate e i concorsi ripartiti, il Comune sta organizzando diverse selezioni per l’assunzione di personale, per fornire risposte sempre più puntuali ai cittadini.

Le più lette