Logo testata di vicenza

Home Rodigino Delta Fratta Polesine, con "Attenti al lupo" il digitale sbarca al museo

Fratta Polesine, con “Attenti al lupo” il digitale sbarca al museo

Sabato 22 Maggio l’inaugurazione del progetto “Attenti al lupo”, un’iniziativa sostenuta dalla Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo per il Museo Archeologico Nazionale di Adria, il Museo Archeologico Nazionale di Fratta Polesine e il Museo Nazionale Atestino a Este.

L’app Museum Alive

I Musei Nazionali di Adria, Fratta Polesine ed Este, infatti, condividono un territorio ricco di testimonianze dei veneti antichi. Ed è proprio una leggenda locale il filo conduttore scelto per la creazione del percorso di visita “Attenti al lupo”, attivabile tramite la app di Museum Alive.

Il progetto

Il progetto, ideato da Talea Teatro e TOP-Teatri Off Padova e sostenuto dall’associazione Studio D e dalla Direzione regionale Musei del Veneto, propone l’unione dei linguaggi artistici e dei linguaggi digitali, promuovendo un nuovo modo di vivere i musei.

Gianni Bozza, presidente di Talea Teatro, spiega: «Sarà un’antica leggenda locale, tramandataci dallo storico romano Strabone, il filo conduttore del percorso di visita “Attenti al lupo”, in un’interpretazione nuova dei reperti archeologici, che vede rappresentate diverse tematiche, come le paure dell’uomo, il rapporto con lo straniero e il rapporto con la natura. La visita ai musei,dunque,sarà accompagnata dalla visione, accessibile tramite l’app scaricata, di performance artistiche e contenuti multimediali, in una coesione di arti diverse».

I contenuti offerti dall’app

“Attenti al lupo”

Grazie all’app, i visitatori che inquadreranno i marker a forma di orma di lupo negli spazi espositivi avranno accesso a contenuti artistici digitali, declinati per ciascun museo e fruibili su vari livelli: performance video di attori in realtà aumentata e clip audio che raccontano i reperti archeologici e la leggenda esplorando alcuni temi connessi, dalla relazione con la natura ostile, alle paure verso ciò che non si conosce, verso l’ignoto e lo straniero, di cui il lupo è da sempre archetipo.

L’innovazione digitale per la valorizzazione del patrimonio culturale

Attenti al lupo

Con “Attenti al lupo” i musei parte del progetto intraprendono insieme la strada dell’innovazione digitale per valorizzare il patrimonio culturale e offrire una più coinvolgente proposta di visita, attraente per tutte le fasce d’età. Una scommessa che guarda non solo al turista di passaggio, ma esplora anche le potenzialità del turismo di prossimità: l’obiettivo, infatti, è anche quello di incontrare l’interesse dei residenti che possono trovare nel museo un luogo di riscoperta del loro territorio.

Come ricorda Sabina Magro, fondatrice dell’associazione culturale Studio D, «l’app, scaricabile gratuitamente, si presenta come un’opportunità adatta a persone di ogni età,anche a gruppi di giovani come scolaresche; ricordiamo infatti che, fino ai 18 anni, i giovani possono usufruire gratuitamente delle visite ai musei».

Cisetto: “Vitalità e speranza nel mondo della cultura dopo un difficile anno di chiusure”

Mirella Cisetto, Consigliere generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova, si dice «entusiasta dell’avvio del progetto, che porta vitalità e speranza nel mondo della cultura dopo un difficile anno di chiusure» e ribadisce «l’importanza formativa dei musei, luoghi essenziali di riferimento culturale per i giovani del nostro territorio».

Fracchi: “Un’iniziativa per rivivere in modo nuovo il museo cittadino”

Museo Archeologico Nazionale di Adria

La direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Adria, Alberta Fracchi afferma di essere «Entusiasta di questo progetto, che consente di rivivere in modo nuovo il museo cittadino». Il percorso multimediale sarà fruibile presso il Museo di Adria da domenica 23, previa prenotazione.

 

Emma Girardello

Le più lette