domenica, 3 Luglio 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomePadovanoBassa Padovana"L'ospedale di Schiavonia deve ritornare a garantire tutti i servizi"

    “L’ospedale di Schiavonia deve ritornare a garantire tutti i servizi”

    Banner edizioni

    I sindaci della Bassa Padovana chiedono che l’ospedale di Schiavonia non sia sempre il solo e unico Covid Hospital della provincia: serve un’alternanza tra gli ospedali provinciali.

    Ospedale di Schiavonia
    Ospedale di Schiavonia

    Ieri i Sindaci del Distretto 5 Padova Sud ex Ulss17 hanno partecipato al Comitato dei Sindaci con i nuovi responsabili dell’Ulss6.
    Presente il nuovo Direttore Sanitario dell’Ulss6 Dott. Mariotto al quale è stato chiesto un approfondimento rispetto all’organizzazione e riapertura dei reparti dell’Ospedale Madre Teresa di Calcutta.

    Attualmente l’ospedale di Schiavonia è in “fase 2” e sta avviandosi verso un ulteriore piano di rimodulazione, è stato comunicato che nei prossimi giorni saranno riaperti 50 posti letto in area chirurgica polispecialistica ed ulteriori 50 posti letto in area medica polispecialistica.

    Il Pronto Soccorso resta invece Punto di Primo Intervento. L’Ulss6 ha comunicato che, per rivedere aperto il Pronto Soccorso, si attendono condizioni più idonee, come la disponibilità di 75 posti letto in area medica e di circa 100 posti letto in area chirurgica. Inoltre, è necessario che in Terapia Intensiva i pazienti Covid non siano più di 4 e non più di 8 per le rimanenti patologie.

    Gli interventi dei vari sindaci si sono susseguiti essendo molto preoccupati dei disagi che continuano a persistere per i cittadini della Bassa Padovana, nell’essere dirottati per diverse patologie, ricoveri, prelievi e visite in altri Ospedali dell’Ulss6, viste le limitazioni dei posti letto e la persistente chiusura del Pronto Soccorso.
    Altra grande preoccupazione sono le lista di attesa su alcune attività ambulatoriali e di diagnostica.

    La preoccupazione va anche agli operatori sanitari dell’ospedale di Schiavonia, che da 14 mesi sono in Covid Hospital e sono sottoposti ad un continuo e persistente stress test.

    I sindaci della Bassa Padovana chiedono una scelta di alternanza tra i diversi ospedali appartenenti alla Provincia di Padova.
    L’Ospedale di Schiavonia non può essere sempre il solo e unico Covid Hospital provinciale.
    Chiedono inoltre di riaprire con urgenza l’Ospedale di Comunità di Montagnana e di rimetterlo a disposizione dei cittadini più anziani, perché attualmente riservato a soli posti letto Covid.

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni