Logo testata di vicenza

Home Breaking News Miranese e Riviera, 9000 giovani senza lavoro nel comprensorio

Miranese e Riviera, 9000 giovani senza lavoro nel comprensorio

Una bomba sociale in arrivo. In Riviera e nel Miranese (Venezia), nei 17 Comuni del comprensorio, sono infatti circa 9.000 i giovani fra i 18 e i 36 anni che non lavorano e nemmeno studiano.

Disoccupazione giovanile

Si tratta di un numero di persone in aumento del 30% rispetto all’ultimo biennio. A tratteggiare un fenomeno che rischia di trasformarsi in una vera e propria bomba sociale, è Andrea Martellato il sindaco di Fiesso D’Artico che è anche presidente della conferenza dei sindaci dell’Usl 3 (Venezia).

Martellato: “La pandemia ha congelato la possibilità e la voglia di trovare lavoro per i più giovani”

“La pandemia di Covid 19 – spiega Martellato – ha congelato la possibilità e la voglia di trovare lavoro per i più giovani. Tante persone fra i 35 e i 60 anni con famiglie a carico vivono di fatto di sussidi sociali”. In questo momento così sono insomma quasi 10 mila persone aspettano che passi la crisi.

Un fenomeno che potrebbe crescere

“Si è stimato che il fenomeno – sottolinea Martellato – nei prossimi mesi potrebbe addirittura ampliarsi con il rischio di trovarci con una generazione sul territorio priva di sbocchi lavorativi come ad esempio nel settore calzaturiero che fino ad ora tante persone aveva assorbito come forza lavoro giovanile, soprattutto in Riviera. Settore che ora è in crisi profonda”.

I Comuni più popolosi come Dolo, Mirano, Noale, Scorzè e Mira si stanno attrezzando. “Stiamo studiando – conclude Martellato- piani di formazione e informazione di offerte di lavoro nell’area del distretto di Dolo-Mirano”.(a.a)

Le più lette