Notizie
HomeTrevigianoMogliano, nuovo accesso al Parco di Villa Longobardi

Mogliano, nuovo accesso al Parco di Villa Longobardi

Nella tarda serata di giovedì sera, a Mogliano, in Consiglio Comunale è stato approvato il punto all’ordine del giorno riguardante l’acquisizione dell’area privata necessaria alla realizzazione del nuovo accesso al Parco di Villa Longobardi di via Alcide De Gasperi.

Mogliano, Parco di Villa Longobardi

Un obiettivo storico, perseguito da anni, che oggi vede il compimento grazie alla trattativa seguita direttamente dal sindaco di Mogliano Veneto, Davide Bortolato.

La valorizzazione del parco

Mogliano potrà quindi veder finalmente valorizzato un bene pubblico stupendo, un parco cittadino dalla straordinaria valenza storica, artistica e ambientale, progettato dal grande architetto romantico Antonio Caregaro Negrin.

Il Parco di Villa Longobardi va tutelato e restituito ai cittadini nel suo pieno splendore: ecco perché, nelle prossime settimane, la Giunta andrà ad approvare anche il progetto definitivo di restauro con la relativa demolizione della villetta incongrua al suo interno.

Uno spazio più facile da vivere

Mogliano, Parco di Villa Longobardi: il progetto

Grazie a questa importante delibera di Consiglio Comunale, il parco diventerà uno spazio più facile da vivere e da amare. Fino ad oggi, infatti, il Parco di Villa Longobardi vantava un unico accesso nascosto da via Berchet, con grande difficoltà per la cittadinanza di raggiungerlo direttamente dal centro città.

L’accordo bonario con la proprietà Isetta, obiettivo strategico perseguito da molti sindaci già dai primi anni ‘90, ha visto solo oggi il suo compimento.

Si parla di un’area di 1150 metri quadri per un importo di acquisto di 66mila euro che permetterà, oltre a garantire il nuovo accesso al Parco dal centro città, anche di ampliare il giardino delle scuole Piranesi.

Bortolato: “Grande gioia per aver portato a termine l’accordo”

“Era un obiettivo che da tanti anni si perseguiva in città – commenta il Sindaco Davide Bortolato – non posso nascondere la mia grande gioia per aver portato a termine l’accordo, ma forse la gioia più grande è la certezza di riuscire così a rilanciare quella che possiamo tranquillamente considerare una gemma preziosa in centro città come il Parco di Villa Longobardi”.

Le più lette