Logo testata di vicenza

Home Padovano Bassa Padovana Monselice, spunta la proposta per un nuovo supermercato

Monselice, spunta la proposta per un nuovo supermercato

Secondo l’amministrazione il progetto persegue un rilevante interesse pubblico. Per Francesco Miazzi il nuovo supermercato contribuirà allo svuotamento del centro storico, sacrificando anche il verde pubblico

L'area del nuovo supermercato
L’area del nuovo supermercato

In via Marconi a Monselice sorgerà un nuovo supermercato. Questo la proposta di accordo tra il comune di Monselice e la Ditta Stecchini Albina per la realizzazione di un punto vendita Eurospin in un’area di 6.783 mq che oggi ospita alcuni fabbricati (tra cui uno produttivo) e una abitazione. Per la realizzazione del supermercato andrebbe approvata una variante urbanistica e sciolto il vincolo esistente di verde pubblico.

Un nuovo supermercato a Monselice: la proposta “di interesse pubblico”

“La proposta di accordo persegue un indubbio rilevante interesse pubblico in quanto, sotto il profilo urbanistico ed ambientale, la realizzazione di una sede commerciale al dettaglio per la vendita di prodotti alimentari e non alimentari favorisce l’effettiva riqualificazione e il concreto recupero dell’area degradata di proprietà della parte privata” si legge in una nota di Palazzo Tortorini “sul versante sociale ed economico risponde ai bisogni primari e agli interessi della comunità locale ed agli obiettivi di sviluppo e di miglioramento dei servizi e dal punto di vista occupazionale permette la creazione di nuovi posti di lavoro”.

Monselice, nuovo supermercato: “Questa scelta prosegue nella pratica dello svuotamento del centro storico”

L’operazione, inoltre, permetterà al comune di ricavare circa 168mila euro che saranno investiti nei lavori di restauro dell’ex Chiesa di Santo Stefano. “Questa scelta prosegue nella pratica dello svuotamento del centro storico, di fatto destinato alle sole attività della movida e precluso a residenti e famiglie” sostiene il consigliere di minoranza Francesco Miazzi “L’area interessata riveste un ruolo delicato dal punto di vista paesaggistico in quanto rientra nel cono visivo del Colle della Rocca e l’edificio, che interesserà quasi 2000 mq, ancora una volta porterà al sacrificio di aree destinate a verde pubblico”.

Le più lette

Soldan srl - HalfPage