Logo testata di vicenza

Home Breaking News Ponte sul Brenta, incontro con Anas, Dolfin (Lega): “Accorgimenti da prendere in...

Ponte sul Brenta, incontro con Anas, Dolfin (Lega): “Accorgimenti da prendere in considerazione all’apertura del cantiere”

Sekal Microchirurgia Rovigo

Lavori al Ponte sul Brenta, i commenti all’incontro tra Chioggia e Anas arrivano anche dalla Regione, Dolfin (Lega): “Gente soddisfatta per cose banali che dovevano essere pensate fin dall’inizio”

Marco Dolfin
NELLA FOTO: MARCO DOLFIN

Il commento di Marco Dolfin, consigliere regionale tra le fila della Lega, in merito alla questione lavori sul ponte del Brenta è sintetico e privo di entusiasmi da lui definiti “ingiustificati”. In particolare, Dolfin pone l’attenzione sul fatto che il cantiere doveva essere pensato diversamente fin dall’inizio.

Lavori al Ponte sul Brenta, le parole del consigliere regionale Dolfin

“Credo che non ci siano grosse novità all’orizzonte. I movieri, i semafori sincronizzati, i pannelli luminosi o i cartelloni che invitano a transitare per la stessa autostrada non sono altro che accorgimenti che avrebbero dovuto essere presi fin da subito. Mi lascia alquanto stupito sentire gente soddisfatta per cose banali che dovevano essere pensate fin dall’inizio”.

Lavori al Ponte sul Brenta e turismo, Dolfin: “Rischiamo di fare una pessima figura e di non garantire la sicurezza”

Il pensiero di Dolfin è proiettato alla stagione estiva alle porte e quindi gli inevitabili disagi che interesseranno turisti e residenti.

“Direi che serve ben altro per gestire questa situazione; in primis la possibilità di utilizzare la viabilità per Cavarzere ed Adria – aggiunge il consigliere regionale – ma soprattutto scongiurare i lavori durante il periodo estivo. E’ questa è la vera sfida su cui porre attenzione; tutto il resto sono solo palliativi che non risolvono il problema del traffico con la stagione estiva che ormai è alle porte! Dobbiamo fare attenzione, rischiamo di fare una pessima figura verso i turisti e soprattutto di non garantire la sicurezza. Su questo aspetto più di qualcuno ha responsabilità enormi”.

Luca Rapacciuolo

Sekal Microchirurgia Rovigo

Le più lette