Logo testata di vicenza

Home Padovano Padova Est Saonara, Pomini: “Due grandi supermercati? Prima si sistemi il centro”

Saonara, Pomini: “Due grandi supermercati? Prima si sistemi il centro”

Quasi completato il secondo supermercato di uno stesso gruppo commerciale. L’intervento dell’ex consigliere comunale Mario Pomini: “Due grandi supermercati a Saonara? Prima si sistemi il centro”

Saonara
Saonara

Ma ha senso avere due supermercati a Saonara? Ecco la domanda pungente e allo stesso tempo retorica che Mario Pomini, ex consigliere del Comune di Saonara, ha voluto portare all’attenzione dei suoi concittadini. L’ex consigliere si lascia andare ad una propria considerazione dopo essere passato per il territorio di Saonara e avere visto il quasi completamento del secondo supermercato di uno stesso gruppo commerciale, più grande di quello già presente nella frazione di Tombelle.

Due strutture a distanza di 2 km

“Nel suo piccolo, Saonara ha un record che pochi Comuni possono vantare: due strutture della Gdo (grande distribuzione organizzata) a distanza di due chilometri e dello stesso proprietario. Saonara batte tutti!.- afferma Mario Pomini. Continua l’ex consigliere riportando il suo pensiero su Saonara 3.0: “Ormai il grande edificio commerciale è quasi completato, ma una qualche riflessione, anche se tardiva e visto che è cominciata la campagna elettorale, si può fare. Personalmente, da ex-amministratore, ritengo che questo intervento, per come è stato realizzato sia stato un grave errore, una occasione mancata. E questo per vari motivi.”

Innanzitutto – spiega – si è persa l’opportunità di sistemare in maniera dignitosa il centro di Saonara che ora è ancora in rovina e più degradato di qualche anno fa. Da sempre il supermercato, che a Saonara manca, era previsto nella zona ex-Sgraravatti, che oggi è un insieme di edifici cadenti. Un intervento urbanistico di questo genere avrebbe risolto un problema molto sentito e sempre più grave. Perché non si è fatto questo?”

Il nuovo supermercato

Il nuovo supermercato “è una struttura sproporzionata per un paesino di 3.000 abitanti e con un secondo supermercato gemello ad appena due chilometri. È chiaro che il nuovo supermercato sarà al servizio del ricco traffico della strada dei Vivai e non certo del Capoluogo. Il titolare dei supermercati ha fatto, forse, bene i suoi conti, molto meno l’amministrazione comunale che ha ceduto agli interessi commerciali di un grande gruppo che, in effetti, ha fatto quello che ha voluto”.

La perplessità dell’ex consigliere di Saonara

L’ex consigliere comunale rimane perplesso per una serie di motivi che riguardano il futuro del piccolo commercio di vicinato a Saonara ma anche delle zone limitrofe, dopo l’apertura del nuovo supermercato, oltre all’estraneità urbanistica della nuova struttura rispetto al contesto circostante, fatto da singole case residenziali. Pomini, infatti, si dice perplesso dei conseguenti problemi di traffico e di gestione dello spazio pubblico che una simile struttura potrà portare.

“Qual era l’alternativa al secondo e ingombrante supermercato? – si domanda Mario Pomini – In definitiva, si poteva pensare ad un supermercato di medie dimensioni, riqualificando la zona centrale di Saonara e dando dei servizi migliori ai cittadini. Magari con un proprietario diverso per creare concorrenza e possibilità di scelta. L’esempio è quello del supermercato di Villatora che si integra perfettamente nel contesto circostante”.

Manuel Matetich

Le più lette