Logo testata di vicenza

Home Veneto Attualità Scelti nel Veneto cinque panettoni per partecipare al campionato mondiale

Scelti nel Veneto cinque panettoni per partecipare al campionato mondiale

All’Hangar 78 di Pianiga (Venezia) ha fatto tappa il concorso che si concluderà a Parma e Milano in ottobre

Un’immagine della tappa svoltasi a Pianiga all’Hangar 78 del campionato mondiale di panettone

Diciotto panettoni hanno concorso alla quarta tappa del Panettone World Championship, il campionato internazionale organizzato dall’Accademia dei maestri del lievito madre con sede a Parma, che fa tappa nelle migliori scuole italiane e internazionali (Argentina, Brasile, Singapore e Spagna).

Cinque panettoni hanno superato le selezioni della tappa veneta della competizione, svoltasi all’Hangar 78 di Pianiga: sono quelli di Marco Avidano della pasticceria Avidano a Chieri (Torino), Mario Colombo, della pasticceria all’Angolo di Pontirolo Nuovo (Bergamo), Emanuele Comi, della pasticceria Comi a Missaglia (Lecco), Muro Davide, dell’antica pasticceria Castino Pinerolo (Torino), Giuseppe Pepe della pasticceria Pepe a Pagani (Salerno).

Soddisfazione per la scelta della struttura di Pianiga è stata espressa da Valentina Bartolozzi, direttrice della Scuola hangar78:  “Siamo onorati – ha detto – di essere entrati a far parte delle prestigiose scuole che ospitano le selezioni di Panettone World Championship. Crediamo che il legame fra tradizione e innovazione sia rappresentato nella capacità di declinare i grandi classici della pasticceria secondo sapori originali, forme innovative e ingredienti che tengano conto del crescente numero d’intolleranze”.

La semifinale si svolgerà a Parma a ottobre e vedrà sfidarsi i migliori 34 panettoni usciti dalle eliminatorie

Alvaro Bido, uno dei giurati della tappa di Hangar 78

Luca Bernardini, uno dei giurati

La giuria della tappa a Pianiga era formata dai pastry chef Alvaro Bido, consulente per Silikomart Professional e per la linea di pasticceria premium del marchio La Donatella di Forno d’Asolo, e Luca Bernardini, ambassador per Silikomart e docente di pasticceria nella scuola di alta formazione creativa di Hangar78; i giudici erano affiancati dai maestri dell’accademia dei maestri del lievito madre e del panettone italiano Maurizio Bonanomi, presidente della commissione esaminatrice, Mario Bacilieri e Anna Sartori.

La penultima tappa, prima della semifinale, si svolgerà domani, 10 maggio all’Icif, l’Italian culinary institute for foreigners a Costigliole d’Asti (Asti).

 

Il profumo del panettone è fondamentale per il giudizio

La semifinale del concorso, con 34 panettoni in gara, si svolgerà il 22 ottobre all’Alma a Colorno (Parma); da qui, i 20 migliori scelti, andranno alla finale a Host Milano a ottobre.

Non ci saranno solo panettoni italiani ma anche stranieri tra i 34 partecipanti che si sfideranno a Colorno: alla semifinale saranno ammessi, infatti, anche quattro rappresentanti dall’estero assieme ai 30 dall’Italia. Per quanto riguarda gli stranieri, dopo la prima tappa per le selezioni all’estero, ospitata all’Atelier Barcelona, i prossimi appuntamenti si svolgeranno a Singapore, al The Culinary Institute of America, il 12 maggio; in Brasile, alla Escola de Gastronomia da Universidade de Caxias do Sul, il 17 maggio, e in Argentina, alla Escuela de Pastelería Profesional, il 19 maggio.

Le più lette