Logo testata di vicenza

Home Breaking News Ulss 5, vaccino: prosegue a pieno ritmo la somministrazione

Ulss 5, vaccino: prosegue a pieno ritmo la somministrazione

Prosegue a pieno ritmo la somministrazione del vacccino nel territorio dell’Aulss 5 Polesana (Rovigo). Il dg Patrizia Simionato si è detta soddisfatta dei risultati raggiunti

Ulss 5 conferenza stampa

“Siamo soddisfatissimi dei risultati fin qui raggiunti – ha affermato il direttore generale Patrizia Simionato -. Stiamo facendo una campagna di massa, grazie a tutta la filiera al completo. Le tempistiche sono comprese tra 10 e 15 giorni. Abbiamo avuto una buona risposta, lavorando per fasce di età. In primis vaccinando soggetti fragili, disabili, accompagnatori e conviventi. La vaccinazione sarà massima e comprenderà tutte le categorie. Per ora, le prenotazioni aperte arrivano fino al 19 maggio”.

Simionato: “Già somministrate 106.139 dosi di vaccino”

“Al momento – ha continuato Simionato – la fascia 70-79 anni è stata vaccinata per il 78%, mentre quella tra 60-69 al 36,40%. Si prevede però di arrivare entro il 21 maggio al 75%. Giornalmente vacciniamo 2.500 persone. Dall’inizio della campagna vaccinale abbiamo somministrato 106.139 dosi. Il 15% della popolazione polesana è stata raggiunta tra prima e seconda dose. La campagna proseguirà grazie al lavoro di 180 persone, comprese tra dipendenti, volontari, pensionati, ex dipendenti. I punti vaccinali sono 9, più ulteriori 2. Dai 3 ai 5 di questi sono operativi tutti i giorni, a seconda delle richieste”.

I buchi negli appuntamenti

Assieme alla direttrice generale Simionato, erano presenti questa mattina in conferenza stampa, il direttore sanitario Paolo De Pieri, il direttore amministrativo Urbano Brazzale, la direttrice dei servizi sociali Paola Casson.

“In misura molto esigua abbiamo avuto dei buchi. Inoltre, anche se il sistema di prenotazione è regionale, on line, fornendo codice fiscale e le ultime sei cifre della tessera sanitaria, stiamo inviando Sms alle persone, nel momento stesso in cui si registrano dei buchi. Sono stati fatti 2.476 vaccini nella giornata di mercoledì, mentre 1.600 in quella di martedì”.

L’Ulss 5 al lavoro per acquisire nuove risorse sanitarie

“Per quello che riguarda il piano degli interventi e delle attività 2021-2023, stiamo lavorando sull’acquisizione di risorse sanitarie, in special modo medici, in ottica di potenziamento dei Punti Sanità del territorio. Per esempio, entro il 19 maggio scade l’avviso pubblico per il ruolo di dirigente amministrativo. La Regione sta altresì aggiornando quella che è la figura del direttore sanitario. Il dottor De Pieri ha infatti scelto di passare all’area dedicata alla disabilità e non autosufficienza”.

De Pieri: “Tutti i vaccini che ci vengono consegnati li utilizziamo”

“La percentuale tra il prenotato e l’eseguito è molto alto: arriva all’84,7%. Non si arriverà mai al 99%, ma sono comunque dati assai elevati – ha spiegato De Pieri -. Tutti i vaccini che ci vengono consegnati li utilizziamo”. Il dottore ha poi sottolineato che “finora non ci sono stati casi di reazioni avverse”.

“Nel mese di aprile – ha evidenziato – sono state gestite 12.383 telefonate, 689 sono finite in segreteria per essere poi richiamate entro un’ora. Abbiamo ricevuto 1.900 mail, con risposte immediate dalle 9 alle 22 del giorno stesso”.

De Pieri ha poi colto l’occasione per evidenziare che “ci sono ancora posti disponibili per la fascia 60-69 anni” e “gli ultraottantenni vaccinati sono pari al 95,4%”.

La collaborazione con i sindaci del territorio

“Tutti i sindaci polesani hanno collaborato al buon esito della vaccinazione – ha concluso. Ogni 15 giorni c’è l’aggiornamento con l’apposita Conferenza dei sindaci”.

Marco Scarazzatti

Le più lette