Logo testata di vicenza

Home Breaking News A Preganziol parte il progetto "Sorveglianza Parchi"

A Preganziol parte il progetto “Sorveglianza Parchi”

Nei giorni scorsi, sulla scia della positiva esperienza già avviata nel 2020, ha preso il via il progetto di “Sorveglianza Parchi”, un’attività volta al monitoraggio di varie aree verdi comunali

Parco

L’iniziativa, che vede coinvolti i Nonni vigile, ha l’obiettivo di permettere a famiglie, bambini e ragazzi di fruire di questi spazi in serenità e vuole quindi prevenire e monitorare azioni di teppismo e vandalismo, che si sono manifestate nei mesi scorsi a Preganziol così come in molti altri comuni e che rischiano di manifestarsi con maggiore frequenza nel periodo estivo.

A Preganziol i Nonni vigile sono impegnati anche nella “Sorveglianza Parchi”

La presenza sul territorio di persone conosciute, poiché già impiegate nel servizio scuole, è finalizzata anche a creare punti di riferimento per la comunità, in particolare per i più giovani, a cui segnalare situazioni potenzialmente pericolose, sensibilizzando senso civico e partecipazione.

L’attività, svolta dai Nonni Vigile che non abbiamo più di 60 anni di età, è attivata in collaborazione con la Polizia Locale, che ha seguito anche quest’anno la fase preliminare di formazione dei vari addetti ai controlli.

Preganziol, individuate le zone che necessitano la “Sorveglianza Parchi”

L’Amministrazione ha da subito individuato alcuni punti e zone più sensibili sui quali avviare da subito i controlli, ma la disponibilità dei vari addetti è flessibile e consente di riorganizzare velocemente il servizio a seconda delle necessità.

Durante il 2020 sono stati effettuati 421 interventi di questo tipo sparsi sui vari parchi del territorio durante i mesi estivi: nel corso del 2021, visto lo stanziamento di una cifra sostanzialmente identica a quella dell’anno scorso, gli interventi potranno essere svolti in quantità simile.

L’esperienza del 2020 ha dato buoni risultati in termini di controllo ed ha ricevuto l’apprezzamento di molti cittadini che frequentano le aree maggiormente interessate: per tali motivi, che si aggiungono a quelli suesposti, l’Amministrazione ha ritenuto opportuno riproporre tale azione.

Le più lette