Logo testata di vicenza

Home Vicenza A Vicenza una nuova centrale del pronto soccorso: investimento da 2 mln...

A Vicenza una nuova centrale del pronto soccorso: investimento da 2 mln di euro

La nuova centrale operativa all’avanguardia del Suem 118 di Vicenza, frutto di un investimento di oltre 2 milioni di euro, è stata inaugurata dal Presidente della Regione Veneto Luca Zaia

zaia inaugura centrale operativa SUEM 118 vicenza
Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia con il Sindaco Francesco Rucco, l’assessore alla sanità del Veneto Manuela Lanzarin e la direttirice generale Bonavina con le altre autorità al taglio del nastro

Spazi molto più ampi e razionali, ma soprattutto tecnologie di ultima generazione per garantire ai cittadini una capacità di intervento sempre più tempestiva ed efficace: frutto di un investimento complessivo di 2.195.000 euro, la nuova centrale del SUEM 118 di Vicenza è una struttura all’avanguardia, in grado di coordinare al meglio le operazioni di soccorso su tutto il territorio provinciale. L’inaugurazione ufficiale è avvenuta ieri 18 giugno 2021 alla presenza del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, accompagnato dalla Direzione dell’ULSS 8 Berica e dal sindaco di Vicenza Francesco Rucco.

La struttura, che come noto ha trovato collocazione negli edifici dell’ex seminario, si sviluppa su una superficie complessiva di 980 metri quadri.

Più in dettaglio, è dotata di una vasta area esterna con parcheggio coperto per tutti i mezzi di soccorso, oltre ad una zona di manovra e un’altra dedicata alla preparazione e lavaggio delle ambulanze. La parte coperta si sviluppa invece su due piani: uno seminterrato dove sono stati ricavati i locali per il ristoro, gli spogliatoi, i dormitori e i magazzini, e un piano rialzato dove è collocata l’ala direzionale con la centrale operativa, un’aula di formazione già predisposta per essere convertita – in caso di necessità – in una seconda centrale operativa, una sala riunioni e gli uffici.

La nuova centrale è il risultato di un profondo lavoro di ristrutturazione, iniziato nell’ottobre 2020 e concluso in febbraio, che rispetto ai locali originari ha visto la ridefinizione degli spazi interni, il rifacimento completo degli impianti elettrici e idraulici, oltre che dei pavimenti e rivestimenti.

Una particolare attenzione è stata dedicata ai sistemi di connettività, al fine di garantire la massima sicurezza delle comunicazioni tra la centrale, i mezzi di emergenza sul territorio e il San Bortolo, oltre che con gli altri ospedali provinciali: basti dire che la parte più cospicua del costo complessivo della nuova centrale ha riguardato proprio gli impianti tecnologici, per i quali sono stati investiti 1,7 milioni di euro.

“Con questa nuova centrale – sottolinea il dott. Federico Politi, direttore del SUEM 118 della provincia di Vicenza – abbiamo compiuto davvero uno straordinario salto di qualità. La logistica e la parte operativa strategica sono state configurate al meglio dando un grande impulso motivazionale a tutto il personale che si è sempre dedicato con professionalità e abnegazione e che finalmente trova riconosciuti e premiati tutti gli sforzi fatti e che a maggior ragione darà prova di mantenere alto il prestigio e la tradizione del nostro SUEM 118″.

In occasione dell’inaugurazione della nuova centrale operativa sono stati presentanti anche due nuovi automezzi di soccorso consegnati all’ULSS 8 Berica nei giorni scorsi: un’automedica e un’ambulanza. Entrambe sostituiscono veicoli già in dotazione che hanno raggiunto il chilometraggio massimo previsto e sono dotate di un equipaggiamento completo con tutte le più moderne attrezzature per far fronte alle possibili necessità di soccorso. Acquisiti mediante la gara indetta da Azienda Zero per tutte le aziende socio-sanitarie del Veneto, i due mezzi sono il risultato di un investimento complessivo di circa 180 mila euro.

Le più lette