Logo testata di vicenza

Home Breaking News Albignasego, al via il bando "Bike to work"

Albignasego, al via il bando “Bike to work”

Il Comune assegna 50 euro al mese a chi raggiunge il posto di lavoro in bici, grazie al bando “Bike to work”. Domande entro il 7 giugno

Bici

Incentivare l’uso della bicicletta per andare al lavoro, lasciando l’auto a casa: questo lo scopo del progetto sperimentale “Bike to work” promosso dal Comune di Albignasego, il cui bando di adesione è pubblicato nel sito internet istituzionale. A chi partecipa, il Comune riconosce un incentivo economico come promozione delle forme di mobilità orientate alla salvaguardia dell’ambiente, alla tutela della salute, al miglioramento della sicurezza e alla progressiva riduzione dell’impiego dei mezzi a motore privati.

Giacinti: “Un progetto che incentiva la mobilità sostenibile”

«Un modo quindi per mantenersi in salute praticando del sano movimento» dichiara il sindaco Filippo Giacinti, «incentivando nel contempo la mobilità sostenibile e l’utilizzo di mezzi di locomozione non inquinanti: in questo modo si diminuisce la presenza di auto e moto lungo le strade cittadine, con la conseguente riduzione del traffico e dell’inquinamento atmosferico».

Le domande

Le domande vanno presentate in municipio entro il 7 giugno, compilando l’apposito modulo scaricabile dal sito internet comunale. Al bando possono partecipare lavoratori, dipendenti o autonomi, purché maggiorenni, residenti nel Comune di Albignasego, che utilizzano la bici o la e-bike per coprire il tragitto casa-lavoro e viceversa o per raggiungere le fermate dei mezzi pubblici, per un minimo di 5 chilometri. Possono altresì partecipare i lavoratori maggiorenni residenti in Comuni diversi, che raggiungono in bici il posto di lavoro con sede nel Comune di Albignasego.

Come calcorare tragitto e percorso

Per calcolare il tragitto e rendicontare il percorso effettivamente svolto nel corso del mese, i partecipanti dovranno utilizzare una delle apposite app di libera fruizione, spedendo i resoconti via mail al Comune. Il quale corrisponderà 0,25 euro al chilometro percorso nel tragitto casa-lavoro o casa-fermate dei mezzi pubblici, per una sola andata e ritorno giornaliera, con un tetto massimo di 6 euro al giorno e di 50 euro al mese.

Sperimentazione fino al 30 settembre

«A conclusione del periodo di sperimentazione» annuncia l’assessore alla Mobilità, Maurizio Falasco, «che si svolgerà da giugno fino al 30 settembre, l’Amministrazione comunale potrà decidere di inserire tra i partecipanti anche gli studenti residenti ad Albignasego che decidessero di utilizzare la bicicletta o la e-bike per raggiungere le fermate dei mezzi pubblici oppure direttamente la scuola o l’università».

Le più lette