Logo testata di vicenza

Home Veneziano Chioggia Amici di Chioggia Città d’arte, l’associazione che promuove le bellezze culturali della...

Amici di Chioggia Città d’arte, l’associazione che promuove le bellezze culturali della città

Valorizzare la fisionomia artistica di Chioggia e arricchire il suo patrimonio culturale. E’ questa la finalità della nuova associazione culturale “Amici di Chioggia Città d’Arte”

Chioggia, galleria d’arte G1

Fra i sottoscrittori dell’associazione, Sergio Ravagnan, Bernardino Memmo, Giorgio De Bei, Carlo Albertini, Stefania Lando, Domenica Talamini, Erika Gardin e Alessia Boscolo Nata.

L’obiettivo di Amici di Chioggia Città d’arte

L’intento dei membri della nuova associazione, che hanno maturato precedenti esperienze e partecipato a varie iniziative di grande spessore culturale anche in collaborazione col Comune di Chioggia, è quello di favorire la pubblicazione di opere e materiali collegate alla conoscenza e promozione della città, organizzare mostre, concorsi, spettacoli e convegni nonché scambi artistici nazionali ed internazionali, preparare proposte e progetti per valorizzare il centro storico e la conoscenza del nostro patrimonio artistico nelle scuole.

L’associazione “Amici di Chioggia Città d’Arte” – apolitica, apartitica, aconfessionale e senza fini di lucro – ha sede legale in Via Venezia 1. Il Consiglio Direttivo è presieduto da Sergio Ravagnan, vicepresidente Stefania Lando, segretario Carlo Albertini e consiglieri Bernardino Memmo e Giorgio De Bei.

Gli spazi della Galleria d’Arte G1

Per un anno, a titolo gratuito, in comodato d’uso, l’associazione disporrà un locale recentemente rinnovato, concesso da Giorgio De Bei, in calle San Giacomo 644 denominato Galleria d’Arte G1. Grazie a questa generosa offerta sarà possibile permettere ad artisti di valore di esporre le proprie opere gratuitamente dallo scorso 1 aprile fino al 31 marzo 2022. De Bei già in passato è stato promotore di iniziative per valorizzare la città di Chioggia sia col contributo a pregevoli pubblicazioni che a manifestazioni culturali.

La nuova associazione, con l’avvio della candidatura di Chioggia quale “Capitale della Cultura 2024”, vuole contribuire all’immagine positiva di una località che si muove per crescere e mostrare il suo volto più prezioso. Un segnale di speranza anche in tempi di pandemia poiché

“La bellezza ci salverà”. (E.F.)

Le più lette