Logo testata di vicenza

Home Veneziano Cavarzere Cavarzere, arde il fuoco della polemica sulle scuole Radice e  Lombardini. Pasquali...

Cavarzere, arde il fuoco della polemica sulle scuole Radice e  Lombardini. Pasquali presenta un’interrogazione al sindaco

Non sembra placarsi la polemica che coinvolge le scuole del comune di Cavarzere. L’accusa contro il Comune è quella di promuovere le scuole del centro a scapito dei plessi periferici di Boscochiaro e via Piave.

Emanuele Pasquali

A inizio giugno, la voce dei cittadini è tornata a farsi sentire: il comitato “Salviamo la scuola di Boscochiaro”, lo scorso 7 giugno, ha trasmesso una richiesta di informazioni alla direzione didattica di Cavarzere, firmata da oltre 300 persone, senza però ricevere risposta.

L’interrogazione di Pasquali

Il consigliere comunale Emanuele Pasquali, che sin da subito aveva chiesto con insistenza al sindaco e all’assessore all’Istruzione di aprire un tavolo di confronto con l’ufficio scolastico provinciale per far conoscere le problematiche di quella parte del territorio alla Provincia, ora chiede con urgenza risposte all’amministrazione comunale.

“Quali azioni di tipo politico-istituzionali avete predisposto per salvaguardare il mantenimento della classe prima di Boscochiaro? Quanti incontri sono stati messi in programma con l’ufficio scolastico provinciale di Venezia per discutere il futuro di queste scuole?” domanda Pasquali, rivolgendosi direttamente al sindaco e all’assessore delegato.

“Mi chiedo poi se per il Comune perdere due classi prime in due plessi scolastici su quattro non sia da considerare una sconfitta per il territorio. L’esempio della chiusura scuola d’infanzia di San Pietro, avvenuta in piena estate alcuni anni fa, non consiglia forse una seria mobilitazione della cittadinanza al fine di mantenere accesi riflettori su tali problematiche?” conclude.

Gaia Ferrarese

Le più lette