lunedì, 17 Gennaio 2022
More
    Notizie
    HomePadovanoCittadella, Fanoli in mostra: dalla Venezia di Canova alla Parigi della Maison...

    Cittadella, Fanoli in mostra: dalla Venezia di Canova alla Parigi della Maison Goupil

    Leaderboard

    La mostra litografica dedicata a Michele Fanoli sarà visitabile fino al 29 agosto al Palazzo Pretorio di Cittadella (Padova), per celebrare gli 800 anni di fondazione della città

    Una litografia di Fanoli: “Opere di Antonio Canova – Soggetti eroici”

    In occasione delle celebrazioni per gli 800 anni di fondazione di Cittadella, Palazzo Pretorio ospiterà fino al 29 agosto una mostra su Michele Fanoli, (Cittadella 1807 – 1876 Milano), il più importante litografo italiano dell’epoca, in relazione ad Antonio Canova, di cui nel 2022 si festeggeranno i 200 anni dalla morte.

    La mostra

    La prestigiosa esposizione, curata dalla dottoressa Elena Catra, membro del comitato di studio di Fondazione Canova e specialista di arte italiana dell’Ottocento, ospita un centinaio di opere di Fanoli: disegni, dipinti, litografie e sculture. I visitatori possono così ripercorrere l’intera carriera del litografo cittadellese, dall’apprendistato in Accademia delle Belle Arti a Venezia, in cui era viva l’influenza di Canova, fino al trasferimento a Parigi dove, grazie alle più avanzate tecniche dell’arte litografica, realizzò le celebri tavole “Opere di Antonio Canova” commercializzate dal celebre gallerista degli impressionisti Goupil.

    In seguito ad un suggerimento del pittore Paul Delaro, infatti, Goupil commissionò a Fanoli moltissime riproduzioni litografiche di capolavori di arte antica e contemporanea da vendere nella sua galleria e nelle succursali di New York, Londra, Berlino e l’Aia, garantendo così a Fanoli stipendio e fama internazionale. La sua esperienza parigina terminerà poi negli anni Sessanta, quando si ebbe una calo di interesse per la litografia superata dalla fotografia: per questo motivo Fanoli rientrò in Italia per dedicarsi alla didattica che lo impegnò fino alla morte avvenuta a Milano nel 1876.

    La collaborazione con il Museo Canova

    Realizzata in collaborazione con il Museo Gypsotheca Antonio Canova, la mostra allestita a Palazzo Pretorio dedica un focus particolare proprio al confronto con lo scultore di Possagno, alle litografie a tematica canoviana e alle sue incisioni, esposte per la prima volta dopo il restauro da parte del Comune di Cittadella.

    Pierobon: “Un’occasione unica per riscoprire Fanoli”

    “Questa mostra è un’occasione unica per riscoprire e celebrare due illustri Maestri che con le loro opere hanno contribuito a rendere ancora più preziosa la ricchezza artistica-culturale del nostro territorio” afferma il sindaco di Cittadella Luca Pierobon. L’esposizione svela anche un episodio singolare della carriera di Fanoli relativo alla committenza del conte Papadopoli: è esposta, per la prima volta, la statua di Galileo Galilei proveniente da un’importante collezione privata e facente parte delle sei statue di “Uomini Illustri” realizzate da Bartolomeo Ferrari per il conte veneziano. È inoltre presente una macchina litografica funzionante dell’800, che consente ai visitatori di sperimentare ed apprezzare l’arte di Michele Fanoli. Ad accompagnamento e approfondimento del percorso di visita, è stato realizzato anche un catalogo ricco di aneddoti e curiosità che permettono di approfondire ulteriormente l’arte di Michele Fanoli.

    Enrico Beda

    Leaderboard

    Le più lette