mercoledì, 30 Novembre 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

Banner edizioni
HomeRodiginoDimissioni Bernardinello, Aretusini: "A Rovigo l'amministrazione è incapace di governare"

Dimissioni Bernardinello, Aretusini: “A Rovigo l’amministrazione è incapace di governare”

Banner edizioni

Rovigo, dure le parole del rappresentante della Lega in consiglio, Michele Aretusini, in merito alla notizia delle dimissioni dell’assessore comunale Patrizio Bernardinello: “Un assessore che si dimette dopo aver presentato l’atto di maggior importanza per la città è follia, ma non qui”

Michele Aretusini

“Un assessore che si dimette dopo avere presentato il piano del traffico, l’atto che avrà il maggiore impatto su Rovigo e sui Rodigini: sarebbe una follia ovunque, ma non a Rovigo, dove è ormai evidente quanto zoppichi la maggioranza del sindaco, a sua volta dimessosi poco più di un mese fa, dopo essere stato messo in minoranza, per poi ripensarci, sebbene nessuno fosse corso in ginocchio, disperato, a chiederglielo. Il quadro è davvero triste ed è evidente come, ormai, questa amministrazione sia incapace di governare la città e come, se avesse un minimo di dignità e amore per Rovigo e la sua gente, si sarebbe già fatta da parte”.

Rovigo, Aretusini su dimissioni Bernardinello: “La città è ostaggio del gruppetto di Gaffeo”

Michele Aretusini, capogruppo della Lega in consiglio comunale, commenta in questa maniera la notizia delle dimissioni dell’assessore comunale Patrizio Bernardinello. “La verità è una sola, molto semplice, e tutti coloro che masticano un minimo di politica la conoscono bene – prosegue – la città è ostaggio del gruppetto di ‘civicodemocratici di Gaffeo’: vogliono decidere tutto loro, sono bravi solo loro, capiscono tutto loro, chi non è prono ai loro desiderata è un ‘nemico’ da isolare e ostracizzare. In parole povere, vogliono comandare solo loro, un po’ come il ragazzino che fa il prepotente perché ha portato il pallone da casa e se non si fa come dice lui, non si gioca. Il paradosso, però, è che i ‘civicodemocratici’, da soli, sono ben lontani persino dal poter dire di essersi portati il pallone da casa: da soli non sarebbero andati da nessuna parte, coi voti che hanno raccolto. Senza gli alleati, si sarebbero sognati di vincere le amministrative. Ma non riescono ad accettarlo. E questo blocca, ormai da due anni, la città”.

Notizie correlate

Rovigo, l’assessore Bernardinello si è dimesso

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy