Logo testata di vicenza

Home Vicenza Hockey in line - MC Control Diavoli Vicenza per la prima volta...

Hockey in line – MC Control Diavoli Vicenza per la prima volta in European League

Dal primo al 4 luglio 2021 la squadra vincitrice di Coppa Italia e massimo campionato sarà in Svizzera per il torneo di European League, la coppa europea per club dell’hockey in line: si inizia con gli slovacchi del Dubinca e i tedeschi del Francoforte

Angelo Roffo in panchina dei Diavoli Vicenza
I giocatori di MC Control Diavoli Vicenza in un momento di pausa durante un match con l’allenatore Angelo Roffo

E’ ufficiale: i Diavoli dopo le fantastiche vittorie stagionali terminate con la conquista dello scudetto e della Coppa Italia partecipano all’European League a Kaltbrun, in Svizzera, dall’1 al 4 luglio.
L’invito era già arrivato a ridosso della fase finale di Coppa Italia, poi la decisione di partecipare dopo il punto con la squadra, quindi l’ufficialità delle formazioni partecipanti, con i sorteggi e la suddivisione nei tre gironi, comunicata in diretta Facebook ieri sera.
I tre gironi sono stati costituiti in base al ranking (2 teste di serie per ogni gruppo, l’Italia è seconda dopo la Francia) e in base al sorteggio, tenendo conto che non potevano trovarsi insieme due squadre della stessa nazionalità.

Così i Diavoli si trovano nel gruppo A con i campioni slovacchi del Dubinca Wild Kings e con i tedeschi del Mainprimaten Frankfurt.

Nel gruppo B i campioni spagnoli del Molina Sport, i Diables francesi del Rethel e vincitori della Coppa di Svizzera Z-Fighters Oberruti Sins.

Nel gruppo C i vincitori spagnoli della Coppa, il Valladolid, i padroni di casa del Linth, i campioni della Germania Hauptstat Jungs Berlin e l’altra formazione italiana, Ghosts Padova.

Prima esperienza europea per i biancorossi, anche se nel roster sono molti coloro che hanno esperienza di nazionale e di competizioni internazionali, ma arrivarci dopo una stagione come quella vissuta dai Diavoli e con questo gruppo è sicuramente un bel traguardo.

“Sono molto contento di andare per la prima volta in Europa con Vicenza – ha dichiarato Angelo Roffo, allenatore dei biancorossi, – anche se ne avevo avuto già la possibilità qualche anno fa, ma non era stato possibile andare. Quindi sono felicissimo di partecipare con Vicenza. Se avessi potuto scegliere con che squadra andare sarebbe stato il Vicenza comunque, perché era nei miei desideri, nei miei sogni. Partecipare mi dà un senso di entusiasmo che così non ho provato molte volte nella mia carriera di allenatore, ma anche un senso di impazienza perché non vedo l’ora di essere lì, di giocare le nostre partite e di poter essere protagonisti in una competizione così importante. Rappresentare la città di Vicenza con la nostra squadra è una grande emozione, anche perché non penso sia già accaduto per una squadra proprio del comune di partecipare ad una Coppa dei Campioni”. 

– Con quale spirito la squadra andrà a Kaltbrun?

“Sappiamo che avremo avversari difficili e molto più esperti di noi, anche se non voglio parlare di favoriti, perché noi andiamo comunque in pista per vincere, ed è quella l’unica cosa che conta. La sconfitta si dice che si accetta, in realtà si subisce, perché non si ha mai voglia di una sconfitta. Nel nostro girone troviamo Francoforte e la squadra di hockey ghiaccio dalla Slovacchia che ha giocatori Nhl. Siamo contenti di misurarci con squadre di questo livello, anche se non sappiamo come saranno, se saranno pronti a giocare a hockey in line, ma di sicuro noi saremo pronti. Poi speriamo di passare il turno e di confrontarci con le squadre che sono date per favorite e sinceramente, pur rispettando tutti, da Padova a Molina, Rethel e Vallodolid, tutte, noi scenderemo in campo per combattere e raggiungere il miglior risultato possibile. Il rispetto è una cosa, ma la determinazione a vincere e la mancanza di paura sono altra cosa. Noi come sempre punteremo a vincere questa manifestazione e la nostra soddisfazione sarà totale se riusciremo a vincere. Quindi rispettiamo tutti, ma siamo consapevoli delle nostre qualità e della nostra voglia di vincere”.

Le più lette