Logo testata di vicenza

Home Padovano Padova Padova: dalla stazione ferroviaria alle piazze la grande sfida della rigenerazione urbana

Padova: dalla stazione ferroviaria alle piazze la grande sfida della rigenerazione urbana

Centro. Il patto Diocesi-Comune per contrastare l’escalation di risse e spaccio

Le grandi domande sollevate dai cittadini del quartiere Centro riguardano altrettanti grandi temi e criticità: il degrado inarrestabile, soprattutto in zona piazze, con l’aumento di risse e spaccio tra i giovanissimi; l’assenza di iniziative per rianimare il “cuore” di Padova; l’assenza di progetti per una città, come ci ha segnalato un cittadino residente “rimasta ferma a più di vent’anni fa”.

Sul fronte degrado l’assessore a Sicurezza urbana, Polizia locale e Sport, Diego Bonavina sottolinea che il Comune è, da sempre, in prima linea con azioni di controllo e prevenzione.“Il contatto con le forze dell’ordine per il contrasto a fenomeni di microcriminalità, anche in centro storico, è serrato, costante, quotidiano – spiega –.

Sul fronte del degrado e della sicurezza in zona piazze e Duomo, per arginare l’escalation di risse e spaccio, in particolare tra i più giovani, abbiamo compiuto un passo importante. La prima azione messa in campo dal Comune è stata l’organizzazione di eventi oltre i controlli della polizia e dei carabinieri. Per dare vita, però, agli spettacoli servivano gli spazi. Ecco allora che il vescovo Claudio Cipolla ha offerto lo slargo antistante la cattedrale.

Un accordo per il sagrato del Duomo che sta dando i primi frutti”. Tra le altre iniziative che stanno a cuore all’assessore Bonavina la sistemazione di vecchi campetti e piastre sportive all’aperto: “Il nostro obiettivo è di averne, a breve, almeno una in ogni quartiere. Il degrado si combatte anche attraverso lo sport”. In tema di prevenzione, tra le iniziative avviate per rivitalizzare i luoghi e creare occasioni di aggregazione, l’installazione di strutture innovative fruibili da tutte le generazioni, in prevalenza dai bambini, ma non solo – spiega l’assessore ad Ambiente, verde e parchi, Chiara Gallani –.

La prevenzione si fa offendo agli adolescenti strumenti per muoversi, giocare, divertirsi. Queste strutture sono state installate nei parchi della città e, in quartiere Centro, nel parco Perlasca. Con l’operazione “Spazi aperti” stiamo, poi, rivitalizzando la città area per area, piazza per piazza, garantendo servizi importanti come alcuni punti ristoro. Per la zona del centro è stato pubblicato un bando per portare, durante l’estate, servizi che non sono in gestione così da poter prendere, ad esempio, un gelato o una bibita fresca nei parchi del centro città, dal Perlasca al Sant’Eufemia”.

Padova è una città che, in vent’anni, non è mai cambiata? “Per quanto ci riguarda siamo al gran lavoro per un importante cambia- mento e, tra le aree maggiormente interessate, c’è proprio il quartiere centro – replica il vicesindaco e assessore al Patrimonio, Andrea Micalizzi –. La zona che va dalla stazione Fs alle piazze sarà il fulcro di uno dei più grandi progetti di rigenerazione urbana oggi in cantiere.

In programma interventi e nuove opportunità: attraverso sistemazioni, realizzazioni, cura e attenzione al verde e all’arredo urbano, cambierà il volto dell’intero quartiere. Da piazza De Gasperi a piazza Mazzini fino al grande patrimonio delle mura, l’obiettivo è quello di una rigenerazione in grado di dare nuovo respiro alla città. Una “restituzione” necessaria nei confronti dei cittadini che potranno così tornare a vivere i luoghi”.

Nicoletta Masetto

Le più lette