Logo testata di vicenza

Home Padovano Padova Padova: Riccardo va “in goal”: assunto a tempo indeterminato da Decathlon,“un vero...

Padova: Riccardo va “in goal”: assunto a tempo indeterminato da Decathlon,“un vero collega sul piano di parita’ e inclusione”

Padovano, 22 anni, giovane con disabilità, ottiene il ruolo di sales assistant con un contratto a tempo indeterminato. Protagonista di un co-progetto in rete tra l’Ulss 6 Euganea, la Cooperativa Sociale Nuova Idea, le realtà produttive e del terzo settore del territorio, è stato accolto in azienda per l’impegno, la dedizione al lavoro, la sensibilità.

 riccardo giovane disabilità decathlon sales assistantRiccardo è uno sportivo, gioca nella Nazionale di calcio a 5 per persone con disabilità, con la quale ha vinto anche i campionati mondiali. Ed è stata questa passione per lo sport il volano per la realizzazione del suo ambito lavorativo. Riccardo, giovane con disabilità, è infatti protagonista di un co-progetto in rete tra l’Ulss 6 Euganea con il Servizio Integrazione Lavorativa (SIL), la Cooperativa Sociale Nuova Idea, le realtà produttive e del terzo settore del territorio. Il giovane, 22 anni, ha tagliato un meraviglioso traguardo di autonomia: la firma di un contratto a tempo indeterminato presso un’importante azienda di Padova.

Riccardo, seguito e supportato dalla cooperativa Vite Vere Down Dadi, è stato inserito dal SIL nel 2018 nel progetto “Link Legami per l’inclusione” di Cooperativa Sociale Nuova Idea, progetto di sperimentazione in materia di semi-residenzialità per persone con disabilità, finanziato dall’Ulss 6 Euganea a valere su fondi dedicati della Regione Veneto, realizzato per permettere a giovani di accedere ad opportunità concrete, per mettersi alla prova e acquisire abilità operative, competenze socio-relazionali e lavorative.

Grazie ad una proficua attività di collaborazione tra gli operatori del SIL dell’Ulss 6 e il personale educativo di Nuova Idea, Riccardo ha potuto sperimentarsi in differenti contesti, svolgendo attività a carattere formativo presso aziende quali NaturaSì di Abano Terme e Selvazzano, L’Osteria Volante di Abano Terme, la Cooperativa Sociale Nuova Agricola Girasole di Selvazzano, la Cooperativa Sociale Terra di Mezzo – presso Casa Marina situata a Galzignano, di proprietà dell’Ente Parco Colli.

A conclusione di un anno di esperienza all’interno di queste molteplici realtà aziendali, affiancato da un educatore con il ruolo di facilitatore e valorizzando l’apprendimento tra pari, è stato possibile raggiungere gli obiettivi del progetto, e quindi proseguire il percorso.

Sempre in collaborazione con il SIL dell’Ulss 6 Euganea e grazie a un contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, il ventiduenne ha potuto così realizzare un tirocinio presso Decathlon. Nel periodo di attivazione del progetto, è stato supportato da un operatore di Nuova Idea per un totale di 120 ore, affiancamento distribuito nell’arco di 6 mesi. Il programma prevedeva di ridurre progressivamente le ore di sostegno, permettendo così a Riccardo di acquisire autonomia nello svolgimento dei compiti affidati e di consolidare la sicurezza nell’assunzione graduale del ruolo lavorativo.

Il team di Decathlon, il lavoro di rete dei diversi operatori che hanno creduto nel successo del percorso, la tenacia e la voglia di imparare del ragazzo, il sostegno costante di una famiglia consapevole e coraggiosa, gli hanno consentito di sperimentare sia l’attività di supporto agli addetti vendita, presso diversi reparti, sia l’esperienza in affiancamento ai commessi in cassa.

Il progetto si è concluso a maggio 2020, quindi Riccardo ha continuato la sua collaborazione con Decathon, con un ulteriore tirocinio, ora trasformato in un contratto di lavoro stabile. Tutti i giorni il giovane utilizza i mezzi pubblici per raggiungere il luogo di lavoro, lavoro che svolge in autonomia.

“Ci siamo chiesti quale fosse il valore creato da Riccardo e quale contributo, nel corso di questo anno e mezzo, avesse portato. La risposta era semplice: un valore grandissimo – sottolinea Emanuele Boccalato, store leader di Decathlon Padova -. Dedizione al lavoro, impegno, sensibilità nei confronti dei colleghi e dei clienti e sorrisi regalati, quotidianamente a ognuno di noi. Per questa ragione gli abbiamo proposto un contratto a tempo indeterminato a partire dal 1 giugno. Riccardo è entrato a far parte della nostra squadra come nuova base fissa del fitness. Insomma, sarà ancora di più uno dei nostri”.

“Il Servizio Integrazione Lavorativa (SIL) del Distretto Padova Terme Colli segue l’ambito territoriale dell’ex Ulss 16 e, attraverso il Centro di orientamento, svolge una funzione di raccordo tra le fase scolastica e quella di inserimento lavorativo – ricordano Patrizia Sartori, responsabile del SIL, e l’educatrice Cristina Vezzù che hanno seguito Riccardo durante questo percorso – per accompagnare i giovani con disabilità e le loro famiglie nella scelta del percorso formativo, realizzando attività finalizzate allo sviluppo delle autonomie, delle risorse e delle capacità lavorative delle persone.

Questa funzione è svolta in costante collaborazione con scuole, centri di formazione, servizi sanitari, sociali e socio-sanitari, servizi per l’impiego, associazioni e cooperative sociali. Il SIL promuove inoltre percorsi di formazione e accompagnamento lavorativo attraverso lo strumento del tirocinio in enti e aziende e percorsi di inclusione sociale”. Le persone seguite dal SIL sono 522, di cui 276 inserite in tirocini.

“Siamo felici e orgogliosi di condividere con Riccardo questo risultato. Tale esperienza – commenta la dott.ssa Claudia Belpiano, presidente della Cooperativa Sociale Nuova Idea – rappresenta, per tutti noi, un ulteriore valore, in quanto consolida la validità dell’approccio inclusivo, l’efficacia del metodo e delle prassi, coordinate quotidianamente e realizzate nel tempo, tra l’Ulss Euganea, la cooperazione sociale, gli enti del terzo settore, le aziende profit,  che costituiscono – in quanto reti territoriali – il repertorio e il sistema dei sostegni personalizzati, per offrire esperienze ed opportunità di vita soddisfacenti sul piano personale, relazionale, sociale e – laddove possibile – lavorativo, alle persone con disabilità”.

Le più lette