Notizie
HomeRodiginoDeltaPorto Viro, aggressione ai danni di un infermiere in pronto soccorso

Porto Viro, aggressione ai danni di un infermiere in pronto soccorso

Attimi di paura al pronto soccorso di Porto Viro: calci e pugni contro un infermiere della Casa di Cura Madonna della Salute. Indagini in corso

Pronto Soccorso

Ieri pomeriggio, alla Casa di Cura Madonna della Salute di Porto Viro, un infermire del pronto soccorso è stato aggredito da un uomo rimasto coinvolto in un incidente. Il paziente si è scagliato con violenza contro il personale e, per fermarlo, sono dovuti intervenire i carabinieri.

L’Ad del presidio ospedaliero Madonna della Salute di Porto Viro, Stefano Mazzuccato, commenta così l’aggressione di ieri al pronto soccorso: “L’episodio è semplicemente inaccettabile e ci rammarica profondamente. I carabinieri faranno ora il loro lavoro e a noi, come direzione del presidio, resta solo il dovere di manifestare la nostra vicinanza all’operatore rimasto vittima dell’aggressione e a tutto il personale del pronto soccorso che ogni giorno svolge un servizio essenziale per la collettività”.

La dinamica dell’aggressione

“L’aggressione – prosegue – si è verificata in un momento di intensità operativa del pronto soccorso: l’infermiere, infatti, era appena rientrato da un intervento classificato come codice rosso e stava risalendo in ambulanza per un successivo intervento, quando ha incrociato l’aggressore che, invitato a rivolgersi agli operatori all’interno della struttura, ha dato in escandescenza sferrando pugni e calci. L’operatore, un giovane di 30 anni di Mesola, sposato e con un figlio, è stato quindi visitato, in conseguenza delle contusioni riportate, dai colleghi del presidio che hanno posto una prognosi di 20 giorni.

Le più lette