Logo testata di vicenza

Home Rodigino Rugby, Rovigo in festa per lo scudetto

Rugby, Rovigo in festa per lo scudetto

Rugby Rugby, stasera festa per i bersaglieri che hanno conquistato il titolo di Campioni d’Italia

Posti esauriti per la festa in città in corso ieri sera in centro a Rovigo. I colori rosso e blu hanno illuminato, giovedì sera, piazza Vittorio Emanuele II, in occasione della grande festa per il 13. scudetto vinto dalla Rugby Rovigo, nella finale disputatasi mercoledì 2 giugno allo stadio Plebiscito di Padova.

Rovigo Rugby, Gaffeo: “Non ho saputo mantenere l’aplomb tipico di un sindaco”

“Ho seguito la partita alla casetta rossoblu e devo ammettere che quando è stata segnata la meta decisiva, non ho saputo mantenere l’aplomb che un sindaco dovrebbe sempre avere – ha ammesso il primo cittadino, Edoardo Gaffeo – Esultando quasi come fossi un ultras delle Posse Rossoblu”.

Anche l’assessore regionale allo sport, Cristiano Corazzari, ha raccontato di non essere stato in grado di mantenere la calma. “Devo ammettere che essere a Padova a seguire una finale per lo scudetto tra due squadre venete è stato per me un onore. Però, quando Rovigo ha segnato l’ultima meta, mi sono lasciato andare ad un urlo liberatorio di gioia. Non sono stato più in grado di essere imparziale”.

Rovigo Rugby, Casellato in festa: “Chi non salta è un padovano”

Il più scatenato di tutti è stato coach Umberto Casellato, che ha lanciato il coro “Chi non salta è un padovano”, con la piazza che ha cominciato a saltare. Coinvolto anche l’intero consiglio comunale. Sul palco, oltre al sindaco Edoardo Gaffeo, gli assessori Erika Alberghini e Beppe Favaretto (campione rossoblù), Cristiano Corazzari, Manuela Nissotti presidente di Asm Set, e Chiara Facchinetti di Zico. Visibilmente emozionato il patron della Rugby Rovigo, Francesco Zambelli, che ha ricevuto in dono dal sindaco Gaffeo una targa ricordo. “Le emozioni sono incredibili a Rovigo. Ringrazio tutti. Ho un unico rammarico – ha confidato Casellato – Quello di non aver giocato la finale in casa, allo stadio Battaglini”.

Rovigo Rugby: premiati tutti i giocatori con una medaglia celebrativa

Tutti i giocatori sono stati premiati con una medaglia celebrativa. L’artista Fabio Vettori come nel 2016 ha creato un’opera con le Formiche e lo scudetto. E’ disponibile da Eliocopy, la metà del ricavato andrà all’associazione Bandiera gialla. Tra le numerose autorità presenti, il Questore Raffaele Cavallo, con la cravatta rossoblù della Rugby Rovigo, al suo fianco il viceprefetto vicario Rosa Correale, il comandante provinciale dei Carabinieri, Emilio Mazza, e il comandate provinciale della Guardia di Finanza, colonnello Dario Guarino. Tra i consiglieri comunali dell’opposizione Monica Gambardella con la mascherina rossoblù e Valentina Noce con la maglia celebrativa del 13. scudetto. Tra le maglie sul palco, una molto particolare l’ha portata Carel Greeff, autore della meta valsa lo scudetto, con stampato a caratteri cubitali il minuto e il secondo della meta decisiva: 79:58. La festa era iniziata con la breve esibizione degli Psycodrummers e si è conclusa con i Marmaja. A presentare l’evento è stata l’addetta stampa del Comune, Paola Gasperotto.

Marco Scarazzatti

Le più lette