mercoledì, 19 Gennaio 2022
More
    Notizie
    HomePadovanoPadova EstSaonara, elettrodotto interrato: al via l'abbattimento dei piloni dei tralicci

    Saonara, elettrodotto interrato: al via l’abbattimento dei piloni dei tralicci

    Leaderboard

    Infrastrutture. Al via nelle scorse settimane i lavori per la realizzazione di un’opera molto attesa a Saonara: al via l’abbattimento dei piloni dei tralicci dell’elettrodotto interrato

    Saonara
    Saonara

    E’ partita nelle scorse settimane in via Sarmazza a Vigonovo la demolizione delle fondazioni dei tralicci della linea aerea 380 kV Dolo-Camin, fondazioni non più necessarie visto che l’elettrodotto sarà interrato. La demolizione dei 24 basamenti durerà 15 settimane. A Saonara di basamenti ne verranno abbattuti ben 10. I lavori per l’elettrodotto interrato vero e prioprio però cominceranno presumibilmente nel 2022. A spiegarlo è stato Adel Motawi responsabile dei processi amministrativi di Terna alla presenza di Roberto Marcato, assessore allo sviluppo economico ed Energia della Regione, e di Andrea Danieletto, sindaco di Vigonovo.

    Un risultato importante per il territorio

    Non è mancato un atto simbolico. L’assessore regionale Marcato infatti è salito sulla gru e ha cominciato l’operazione. Marcato ha sottolineato che l’ elettrodotto interrato fra Dolo e Camin è stata una battaglia che ho sentito sua. Il sindaco di Vigonovo Andrea Danieletto M5S ha sottolineato come si sia arrivati a questi risultato grazie ad una mobilitazione del territorio. A dire il vero per ottenere l’interramento del progetto dell’elettrodotto che originariamente era previsto in superficie sono serviti diversi ricorsi vinti ai tribunali amministrativi nel corso degli anni datti da comitati e istituzioni locali, per far cambiare radicalmente idea a chi lo deve costruire.

    La durata dei lavori

    I lavori, partiti da Vigonovo, dureranno 15 settimane e interesseranno 24 siti. Nel dettaglio: 9 nel Comune di Dolo, 4 nel Comune di Vigonovo, 10 nel Comune di Saonara e uno nel comune di Padova. Soddisfatto Roberto Salmaso del Comitato No elettrodotto che nel corso degli anni ha lottato perchè dosse ritirato il progetto che prevedeva l’elettrodotto in superficie. Adel Motawi per Terna insieme allo staff tecnico ha spiegato come si procederà : il processo autorizzativo è stato depositato lo scorso ottobre. Ora si procederà con l’abbattimento delle fondazioni dei tralicci sugli appezzamenti individuati. Contemporaneamente si dovranno fare degli scavi in accordo con la Soprintendenza per verificare se lungo il tracciato vi siano reperti archeologici. Se fossero trovati bisognerà fare modifiche al tracciato.

    Finite queste fasi dovrebbe arrivare l’avvio dei lavori. Se tutto fila liscio non partiranno presumibilmente prima dell’state del 2022 Il nuovo progetto della linea 380kv Dolo-Camin in cavo interrato, esito del Protocollo di Intesa siglato da Terna e Regione del Veneto nel gennaio 2019, è stato avviato in autorizzazione il 22 ottobre 2020: prevede un investimento di 140 milioni di euro. L’intervento punta a migliorare l’affidabilità e qualità del servizio elettrico.

    Il nuovo elettrodotto

    Il nuovo elettrodotto sarà lungo circa 16,5 km e permetterà la demolizione di 32 chilometri di elettrodotti aerei oggi esistenti. Saranno 123 i tralicci smantellati e circa 95 gli ettari di territorio liberati da infrastrutture elettriche.Terna, che a livello regionale gestisce oltre 5.100 km di linee e 63 stazioni elettriche, nell’ambito del Piano Industriale 2021-2025 “Driving Energy”, investirà in Veneto oltre 370 milioni di euro.

    Alessandro Abbadir

    Leaderboard

    Le più lette