mercoledì, 24 Aprile 2024
HomePadovanoPadova EstSaonara, Rio Cornio: allarme inquinamento rientrato

Saonara, Rio Cornio: allarme inquinamento rientrato

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Allarme rientrato per le acque del Rio Cornio. La schiuma bianca aveva destato preoccupazione tra i cittadini di Saonara

Saonara
Saonara

L’episodio delle scorse settimane è stato categorizzato dall’Arpav, che ha condotto le analisi delle acque, come un evento sporadico e di scarsissimo rilievo, in rapida diminuzione e tale da non pregiudicare l’uso della risorsa idrica”.

Saonara, la schiuma bianca sulle acque del Rio Cornio

L’abbondante schiuma bianca vista sulle acque del fiume che passa anche per il territorio comunale di Saonara aveva destato non poche preoccupazioni ai residenti che hanno segnalato immediatamente l’accaduto. La schiuma ha poi iniziato a inondare anche i campi vicini alle sponde del rio, oltre a giardini e orti. Sul posto erano infatti dovute intervenire forze dell’ordine e protezione civile per cercare di arginare la schiuma che fuoriusciva dalle acque del fiume. Le analisi dei due campioni raccolti hanno riportato dei valori dentro i livelli limite, con una bassa presenza di tensioattivi anionici.

La risposta di Arpav

“La formazione di schiuma viene evidenziata e accentuata – si legge dal rapporto Arpav, analizzato dal Servizio Laboratorio di Venezia – da un effetto dovuto al movimento d’acqua causato dal salto della paratoia. Nonostante la limpidità persa negli anni delle acque del rio Cornio, la qualità del corso del fiume rimane ancora salvaguardata. Si deve ricordare che il fiume è di tutti, ed è patrimonio naturale specialmente del territorio di Saonara. È nostro dovere quindi, da cittadini, cercare di preservarlo al meglio e donarlo ai nostri figli per un domani migliore e meno inquinato”. (m.m)