Logo testata di vicenza

Home Trevigiano Torna TEDxTreviso: domani la quarta edizione

Torna TEDxTreviso: domani la quarta edizione

L’evento TEDxTreviso, annullato nel 2020 per la pandemia, si terrà in presenza al Best Western Premier BHR Treviso Hotel con un pubblico di 200 persone

TedxTreviso 2021

La pandemia da Covid-19 ha fermato gli eventi in presenza, ma non le idee. Che hanno continuato a circolare e che hanno visto TEDxTreviso mettere in campo, durante tutto il lockdown del 2020, incontri online con grandi nomi e su temi trasversali, ottenendo un grande successo che ha permesso di ampliare l’interesse attorno alla conferenza indipendente trevigiana del marchio statunitense TED.

TEDxTreviso rompe gli infugi

Dopo aver scelto di non organizzare lo scorso anno la quarta edizione, l’abbassamento dei contagi del virus, il più che buono stato di avanzamento della campagna di vaccinazione e l’ingresso del Veneto in zona bianca hanno spinto il team guidato da Nicolò Rocco – presidente e licensee di TEDxTreviso – a rompere gli indugi per tornare un po’ alla volta alla normalità.

L’evento

Sabato 12 giugno 2021, dalle 15.00 alle 19.00, al Best Western Premium BHR Treviso Hotel è in programma Caos&Cosmos. L’evento, già sold out, sarà interamente in presenza, organizzato seguendo scrupolosamente i protocolli di sicurezza grazie anche al prezioso supporto della direzione dell’hotel. Saranno 200 le persone (TEDxTreviso può ospitare, in condizioni normali, fino a 1.000 partecipanti) che potranno accedere in sala per assistere a un susseguirsi di sette speaker che come da tradizione proporranno le proprie riflessioni partendo da un tema di base, per poi provare a regalare al pubblico pensieri che vanno sempre oltre l’evento stesso.

Rocco: “C’è una pagina bianca da riscrivere con idee nuove e coraggiose”

Spiega Nicolò Rocco, presidente e licensee: “Anche quest’anno scommettiamo su un tema “alto”, che si presta a numerose interpretazioni. Il riferimento a Caos&Cosmos trova la sua radice nella mitologia greca, ma ha sempre accompagnato l’evoluzione umana nella sua dimensione individuale e in quella sociale. Ciascuno di noi vive l’alternanza tra certezze e incertezze, tra disordine naturale e necessità di dare una direzione alla propria vita. Una pandemia è un momento che porta inevitabilmente disordine, che disorienta. In questi tempi sospesi ci aggrappiamo alle certezze che faticosamente abbiamo costruito, ma allo stesso tempo siamo chiamati ad immaginare nuove rotte, traiettorie, relazioni e valori. La suggestione della giornata accompagnerà gli speaker dalle ultime ricerche sui buchi neri e l’origine del tempo fino ad arrivare all’elaborazione del lutto e del dolore, senza dimenticarci di aprire un dibattito sul legame tra scienza e comunicazione. Molti paragonano questa fase di ricostruzione a quella che è venuta dopo la Seconda Guerra Mondiale, ma è sbagliato. Oggi di fronte a noi abbiamo sfide completamente diverse, c’è una pagina bianca da riscrivere con idee nuove e coraggiose”.

In via eccezionale, considerato il momento storico particolare e il numero limitato di posti in sala, l’evento sarà visibile in diretta streaming sul sito www.tedxtreviso.it

Gli speaker

Andrea Lorenzon.  Videomaker e artista digitale, tramite i suoi canali Cartoni morti e Andrea Lorenzon racconta l’Italia in modo personale e provocatorio, affrontando temi spesso controversi con toni dissacranti. Portogruarese adottato da Treviso, si è distinto durante l’epidemia pubblicando video in cui ha portato argomentazioni scientifiche in chiave satirica e divulgativa, raggiungendo milioni di persone. Di recente ha avviato un filone pseudo documentaristico in cui passa in rassegna le piccole e medie cittadine, giocando sull’accostamento tra l’impostazione documentaristica e una visione estremamente personale, beffarda e spontanea. Una serie che con i suoi primi episodi sta già riscuotendo un grandissimo successo tra i cittadini coinvolti, facendo conoscere i piccoli borghi a centinaia di migliaia di persone.

Andrea Russo. Trevigiano di nascita, è un ricercatore in fisica teoretica alla University College of London, dove sta completando il PhD con diversi progetti di ricerca sulla natura del tempo e la relazione tra la teoria dell’informazione, la teoria quantistica dei campi e la gravità. Nel 2018 ha conseguito con il massimo dei voti la laurea triennale in fisica matematica alla University of  Nottingham, presentando una tesi sul decadimento dei vuoto. Negli stessi anni ha trascorso diversi mesi alla Stanford University sotto la guida del professor Leonard Susskind, uno dei luminari della fisica teorica dell’ultimo secolo, studiando la relazione tra i buchi neri e l’informazione quantistica. Interessato ad approfondire i meccanismo che compongono la struttura della realtà, nel 2019 ha completato gli studi alla Cambridge University conseguendo il master in fisica teorica e matematica applicata con una tesi sul legame tra la complessità quantistica e i tunnel spaziotemporali.

Massimo Bullo. È stato direttore marketing di Nintendo Italia, con responsabilità in marketing e comunicazione, esperienza maturata nel management di Haribo Spa dove dal 2012 al 2016 ha ricoperto il ruolo di country marketing manager per l’Italia della multinazionale tedesca. Precedentemente ha lavorato come senior consultant della società di consulenza Orange Network e in Ferrero, prima all’interno dell’unità Trade Marketing Innovation e successivamente nel marketing della sede italiana della società. Oggi Bullo è Head of Marketing and Digital Transformation Division di Samsung Italy.

Matteo Albrizio. Nato nel 1991, dopo essersi laureato in ingegneria aerospaziale ha deciso di cambiare radicalmente settore e dedicarsi ai videogiochi. È uno dei co-fondatori di Gamindo, startup innovativa nata nel 2019 con l’obiettivo di permettere alle persone di donare in beneficenza giocando con i videogiochi e di utilizzarli come un mezzo decisamente nuovo per comunicare i propri brand.

Samanta Isaia. Si è formata all’Università degli Studi di Torino, dove si è laureata in Scienze Politiche con indirizzo amministrativo. Dopo un’esperienza più che decennale nel settore privato, nel 2004 è approdata al Comitato per l’Organizzazione dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino, ricoprendo il ruolo di accounting manager della Divisione Tobo. Nel 2006 ha assunto la guida dell’ufficio amministrativo della neonata Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino e nel 2017 è diventata direttrice gestionale, coordinando l’attività istituzionale della Fondazione in tutti i suoi aspetti organizzativi, gestionali, produttivi, amministrativi e promozionali.

Susanna Sieff. Sociologa dell’ambiente con un master in pianificazione urbanistica, è fortemente legata alle Dolomiti, dove è nata e cresciuta. Dal 2001 lavora su aspetti legati alla sostenibilità ambientale e sociale per i comitati che organizzano i grandi eventi: Mondiali di Sci Nordico, Olimpiadi invernali, Giochi Asiatici, Universiadi, Expo. Nel 2018 è diventata direttrice della Sostenibilità dei Mondiali di Sci Alpino Cortina 2021 e membro del consiglio di amministrazione della Nordic Ski WM, società che organizza gli eventi mondiali in Val di Fiemme. Segue inoltre come consulente alcune aziende italiane e straniere nell’attuazione della loro strategia di responsabilità ambientale e sociale.

Ines Testoni. Psicologa e psicoterapeuta, scrittrice, filosofa allieva di Emanuele Severino, è professoressa associata di psicologia sociale all’Università degli Studi di Padova e direttrice del master in Death Studies & The end of life. Nel 2018 è stata riconosciuta dall’Università di Milano tra le cento scienziate più autorevoli per il progetto Donne contro gli stereotipi. Il suo ambito privilegiato di ricerca riguarda la psicologia sociale della morte e del morire, con un’attività scientifica centrata sull’elaborazione del lutto attraverso la consulenza e la terapia, la costruzione delle rappresentazioni della morte in vari contesti di sofferenza e variabili associate.

Le più lette