venerdì, 28 Gennaio 2022
More
    Notizie
    HomeVenetoAttualitàVeneto in zona bianca: cosa cambia da lunedì

    Veneto in zona bianca: cosa cambia da lunedì

    Leaderboard

    Il Veneto, insieme con Abruzzo, Liguria e Umbria, cambia colore e passa in zona bianca a partire da lunedì 7 giugno.

    Zaia

    Sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza che entrerà in vigore da lunedì prossimo, 7 giugno, come anticipato già la scorsa settimana dal presidente del Veneto, Luca Zaia.

    Veneto zona bianca, stop al coprifuoco

    Con l’entrata in zona bianca, da lunedì 7 giugno in Veneto il coprifuoco viene abolito. Nessun vincolo di orario, quindi, per i cittadini.

    Zaia firma l’ordinanza per la ripresa delle attività

    Il presidente Luca Zaia ha firmato l’ordinanza che regolamenta la ripresa delle attività.

    Dal 7 giugno 2021 su tutto il territorio regionale è prevista l’anticipazione
    delle date di riapertura, rispetto a quelle previste dal decreto legge 52/2021 e
    dal decreto legge 65/2021, per le seguenti attività:
    a. parchi tematici e di divertimento, anche temporanei (attività di spettacolo
    viaggiante, parchi avventura e centri d’intrattenimento per famiglie);
    b. piscine e centri natatori in impianti coperti;
    c. centri benessere e termali;
    d. feste private anche conseguenti alle cerimonie civili e/o religiose
    all’aperto e al chiuso;
    e. attività dei servizi di ristorazione, svolte da qualsiasi esercizio, anche al
    chiuso;
    f. fiere (comprese sagre e fiere locali), grandi manifestazioni fieristiche,
    congressi e convegni;
    g. eventi sportivi aperti al pubblico, diversi da quelli di cui all’articolo 5 del
    decreto legge 52/2021, che si svolgono al chiuso;
    h. sale giochi e scommesse, sale bingo e casinò;
    i. centri culturali, centri sociali e centri ricreativi;
    j. corsi di formazione.

    2. Fino al 21 giugno 2021, in zona bianca il consumo al tavolo negli spazi al
    chiuso è consentito per le attività dei servizi di ristorazione per un massimo di
    sei persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi.

    Leaderboard

    Le più lette