Logo testata di vicenza

Home Veneziano Cavarzere Cavarzere, tariffa sui rifiuti: diminuisce del 10% la tassa sulle utenze non...

Cavarzere, tariffa sui rifiuti: diminuisce del 10% la tassa sulle utenze non domestiche

Cavarzere, Tari: l’assessore Orlandin spiega il nuovo metodo tariffario per il servizio rifiuti

Andrea Orlandin
Andrea Orlandin

Anche quest’anno il Comune di Cavarzere ottiene un grandissimo risultato in ambito di tariffazione del servizio rifiuti. Non nasconde la propria soddisfazione l’Assessore al Bilancio, Andrea Orlandin, che spiega come questi mesi siano stati densi di incontri con l’Autorità di Bacino per trovare una quadratura non solo per Cavarzere, ma per tutti i Comuni del Bacino Veneziano.

“Il nuovo metodo tariffario imposto dal regolatore centrale ARERA – spiega l’Assessore, – spinge inevitabilmente le tariffe verso l’alto perché va a valorizzare alcune componenti di costo, specialmente quelle legate all’utilizzo efficiente del capitale e degli impianti, che in passato non avevano una valorizzazione così puntuale; questo ha determinato un innalzamento complessivo dei costi del sistema, che poi naturalmente l’Autorità d’Ambito ha “distribuito” secondo una metodologia predefinita sui singoli Comuni”.

Cavarzere, Orlandin: “Meno 10% sulla Tari per utenze non domestiche”

“Nel caso di Cavarzere si è riusciti a far fronte a quello che si palesava quindi come un possibile aumento grazie anche alle risorse del decreto legge 25 maggio 2021, n. 73, utilizzate in particolare per le utenze non domestiche, risorse che hanno permesso non solo di azzerare l’aumento, ma addirittura di conseguire una diminuzione della tariffa di ben il 10% rispetto a quella del 2019; un ulteriore segnale di vicinanza alle nostre categorie produttive in un momento nel quale tutti i rimanenti comuni della nostra area stanno aumentando le tariffe. Per la parte della tariffazione domestica, grazie all’utilizzo di risorse proprie da bilancio e all’utilizzo di fondi derivanti dall’attività di recupero crediti di anni precedenti, si è ottenuto l’importantissimo risultato di mantenere invariata la tariffa rispetto a quella del 2019. Un risultato eccezionale, tenuto conto di una situazione di aumenti generalizzati da parte degli altri Comuni del Bacino”.

“Si tenga presente – prosegue ancora l’Assessore – che nell’ambito del Bacino Venezia Ambiente le tariffe sono molto differenziate, basti pensare che Cavarzere vanta una tariffa media di 208 € (Costo annuo 3 componenti) contro una tariffa media del Bacino del 2019 (quindi ante aumenti) di 238 , quindi inferiore del 12,6%; vi sono Comuni a noi molto vicini, che pure hanno visto crescere il loro piano finanziario, che hanno una tariffa pari a 355 €/anno per 3 componenti con un costo per il cittadino, quindi, nettamente superiore”.

“Questa Amministrazione dunque, così come è stato nel 2020, ha fatto e farà ogni sforzo possibile per aiutare i propri cittadini in un momento tanto delicato come quello della pandemia sanitaria, momento che per fortuna sembra trovare finalmente una evoluzione positiva; non si esclude nemmeno che dovessero arrivare ulteriori fondi, anche di natura statale, questi saranno immediatamente utilizzati per agevolare ulteriormente i propri cittadini, così come è stato nella scorsa annualità tariffaria, nonostante qualche voce di minoranza abbia anche trovato il tempo di criticare le scelte di sostegno del territorio che sono state fatte”.

Le più lette