Logo testata di vicenza

Home Appuntamenti Dolo: a Villa Concina riprende la programmazione di arte scenica

Dolo: a Villa Concina riprende la programmazione di arte scenica

Dolo: parteciperà Lella Costa con il suo nuovo lavoro dedicato a Dante, la Compagnia di danza Naturalis Labor con il loro “Tangos!” e per finire Natalino Balasso

La locandina
La locandina

Dolo riprende la programmazione di arte scenica, dopo la seconda emergenza sanitaria che tutti hanno conosciuto. Lo fa chiamando artisti noti, che hanno comunque sempre avuto rapporti con questo territorio, e scoprendo luoghi che sempre più fanno parte della frequentazione dei cittadini, Villa Concina, ormai centro culturale, e la restaurata Conca di Piazza Cantiere, luogo anticipatore del nuovo piano di recupero del Centro Storico.

Parteciperà Lella Costa con il suo nuovo lavoro dedicato a Dante “Intelletto d’amore. Dante e le sue donne”, la Compagnia di danza Naturalis Labor con il loro “Tangos!”, tre musicisti e cinque danzatori di tango; per finire con Natalino Balasso con il suo “Dizionario Balasso”, con il quale “ci romperà le scatole” usando le parole e coinvolgendo il pubblico.

L’Assessore alla Cultura Matteo Bellomo: “Dolo si conferma luogo di arte e cultura anche in anni così difficili. La nostra Città sta crescendo sotto tutti i punti di vista, ma la nostra rotta continua ad essere attenta, vicina e lineare. Il viaggio intrapreso in questi ultimi anni da Dolo non dimentica da dove è partito: il teatro, la musica, la fotografia, la pittura, la Street art sono elementi fondanti di quella che è la nostra identità, il nostro stile, la qualità della vita che intendiamo garantire a tutti.”

Il progetto è promosso dal Comune di Dolo e dalla Regione del Veneto in partnership con la Fondazione di Comunità Riviera-Miranese. L’ideazione e l’organizzazione sono curate da Echidna/paesaggio culturale.

Il programma è inserito nel Progetto A>Utopie 2021 promosso dalla Rete dei 14 Comuni aderenti tra Riviera del Brenta e Miranese.

Il programma

Mercoledì 21 luglio 2021 – Parco Villa Concina, ore 21.15

INTELLETTO D’AMORE. DANTE E LE DONNE LELLA COSTA

Il nuovo spettacolo di Lella Costa Regia di Gabriele Vacis. “Nella divina commedia i personaggi femminili non sono molti. Ma quelli che ci sono, sono determinanti. Basti dire che ad accompagnare Dante nel paradiso è una donna: Beatrice. Scelta coraggiosa, perché la donna, in questo modo, assume un ruolo sacerdotale, guida spirituale che precede un uomo nel cammino verso la salvezza. Uno scandalo per il medioevo del sommo poeta. Ma anche oggi, in fondo. Il racconto scritto da Gabriele Vacis e Lella Costa sceglie alcune tra le donne di Dante e le fa parlare direttamente al pubblico, in modo confidenziale, da prospettive “insolite”. Naturalmente c’è Beatrice, ideale dell’amore puro del poeta, ma anche di tanta gente da settecento anni in qua. E poi c’è Francesca che finalmente ci spiegherà perché Dante l’ha mandata all’inferno insieme al suo Paolo. Ci sarà Taibe, la prostituta delle Malebolge, costretta ad annaspare nel letame per un motivo ben diverso da quella che è stata la sua “professione”. E Gemma Donati, la moglie del poeta, madre dei suoi figli, che spiegherà come si convive con l’ideale amoroso di tuo marito, se non sei tu. La narrazione delle protagoniste della vita artistica e privata del poeta si muove tra gioco e ironia, tenendosi sempre fedele al vero storico e alla larga dalla parodia” – Gabriele Vacis.

Mercoledì 28 luglio 2021 – Antica Conca di Piazza Cantiere, ore 21.00

TANGOS!

COMPAGNIA NATURALIS LABOR con Trio Tango Spleen e cinque danzatori Padovani riporta in scena il tango, quello vero, autentico, coniugato – come sua abitudine ormai – con le invenzioni sceniche e drammaturgiche che da anni contraddistinguono il suo lavoro di coreografo. I fianchi si toccano. Le gambe si incrociano con precisione. I piedi si muovono all’unisono. I protagonisti diventano, quasi inconsapevolmente, una cosa sola. “El tango es un romance de amor y seducción que dura tres minutos…”: tenerezza, desiderio e tanta passione, il tango è metafora della vita e dell’amore. In scena non poteva mancare la musica dal vivo eseguita ed interpretata dal trio Tango Spleen – pianoforte, bandoneon e violino – ensemble molto conosciuto e apprezzato sia in Italia che in Europa, che suonerà brani di tango classici da Pugliese al più conosciuto Piazzolla. Sul palcoscenico un formidabile cast di danzatori italiani ed argentini.

Venerdì 30 luglio – Parco Villa Concina, ore 21.15

DIZIONARIO BALASSO (a colpi di tag)

NATALINO BALASSO

Monologo scritto ed interpretato da Natalino Balasso C’è un grande libro al centro del palco con oltre duecentocinquanta lemmi incolonnati come in un dizionario. Lo consulteremo col pubblico, pieno di parole in cerca di definizione. Ma non cercheremo le parole, saranno le parole a trovare noi; il pubblico sarà chiamato a dare qualche indicazione. A seconda della parola casualmente trovata, Balasso improvviserà monologhi a partire dalla definizione del lemma. La parola porta già nel suo corpo la menzogna perché ogni significato ha confidenza col suo contrario, così che si può estendere a tutti gli umani quel che Don De Lillo scrive nel suo magnifico Cosmopolis: “Mentire è il tuo modo di parlare”. Nel mondo contemporaneo le parole diventano “tag”, cioè etichettano le cose come si etichettano le mele: una ad una ma con lo stesso disegno. Il tag è definitivo per definizione, è la modalità tranciante in cui rientra la nostra comprensione della società. Ogni concetto è una scatola chiusa di cui leggiamo solo l’etichetta: il tag. Cosa c’è nella scatola? Perché ci ostiniamo a tenerle chiuse quelle scatole? È qui che Balasso si produrrà nell’arte in cui è ormai specializzato: rompere le scatole.

Ingresso e biglietti

Interi 12,00 € – Ridotti 10,00.

La biglietteria aprirà alle ore 20.00. Prenotazione obbligatoria per gli spettacoli del 21 e 30 luglio.

In caso di maltempo gli spettacoli del 21 e 30 luglio si terranno al Cinema-Teatro Italia (Via Comunetto 12). Per info e prenotazioni Echidna/paesaggio culturale tel. 371. 1926476 – 340. 9446568 www.echidnacultura.it info@echidnacultura.it.

Le più lette