Logo testata di vicenza

HomePadovanoIl grande successo degli atleti padovani alle Olimpiadi

Il grande successo degli atleti padovani alle Olimpiadi

Ecco tutti gli atleti padovani che si sono distinti nel corso dei vari giochi olimpidi del passato

Olimpiadi
Olimpiadi

Saranno in molti gli atleti veneti a presenziare e partecipare alle olimpiadi di Tokyo di quest’anno. Alcuni magari riporteranno in Italia nuove medaglie e nuove vittorie, un po’ come hanno fatto molti altri sportivi del Veneto nelle passate edizioni della competizione sportiva mondiale. Tra questi, certamente, si sono distinti alcuni atleti padovani: ciclismo su pista, scherma, canottaggio e tiro con l’arco le specialità in cui si sono aggiudicati una o più medaglie.

Atleti padovani vincitori alle passate Olimpiadi

Giuseppe Beghetto (Tombolo, 1939) vinse un oro alle olimpiadi di Roma del 1960 nel ciclismo su pista tandem.

Anche Sergio Bianchetto (Torre, 1939) guadagnò il podio con Beghetto, vincendo poi anche un argento nel 1964 in velocità a Tokyo.

Francesca Bortolozzi (Padova, 1968), di medaglie ne vinse ben tre con la scherma: la prima nel 1988 a Seoul, un argento, nel fioretto a squadre; la seconda nel 1992 a Barcellona, un oro, sempre nel fioretto a squadre, e la terza nel 1996 ad Atlanta, un altro oro, nella medesima specialità.

Gianfranco Dalla Barba (Padova, 1957), campione di scherma, conquistò un oro a Los Angeles nel 1984 nella sciabola a squadre e un bronzo a Seoul nel 1988.

Marco Galiazzo (Ponte San Nicolò, 1983) si distinse invece nel tiro con l’arco: prese un oro ad Atene nel 2004 nell’individuale, un argento a Pechino nel 2008 nell’arco a squadre e un oro a Londra nel 2012 sempre nell’arco a squadre.

Rossano Galtarossa (Ponte San Nicolò, 1972) vinse ben 4 medaglie col canottaggio: un bronzo a Barcellona nel 1992, un oro a Sidney nel 2000, un bronzo ad Atene nel 2004 e un argento a Pechino nel 2008.

Marco Marin (Padova, 1963), nella scherma, si guadagnò un oro, un argento e un bronzo, rispettivamente nel 1984 a Los Angeles nella sciabola a squadre, nel 1992 a Barcellona nella sciabola individuale e nel 1988 a Seoul nella sciabola a squadre.

Il ciclista su pista, Silvio Martinello (Padova, 1963), nella corsa a punti dei giochi olimpici di Atlanta nel 1996 salì sul podio con la medaglia d’oro, mentre nell’americana vinse un bronzo a Sidney nel 2000.

Infine, Franco Testa, anch’egli ciclista su pista, vinse un oro e un argento a Roma nel 1960, nell’inseguimento a squadre.

Articoli correlati

Olimpiadi di Tokyo: Paola Egonu porterà la bandiera alla cerimonia di apertura

Olimpiadi, undici veneti nella squadra dell’atletica

Silvia Zennaro, dalle prime competizioni a sei anni alle Olimpiadi di Tokyo

Le più lette

Soldan srl - HalfPage