Notizie
HomeVicentinoVicenzaIn Frasche del Gambero i corpi fotografati, ridipinti e appesi di Matteo...

In Frasche del Gambero i corpi fotografati, ridipinti e appesi di Matteo Trentin

Corporea di Matteo Trentin

Fino al 30 luglio 2021 si può visitare la mostra “Corporea” di Matteo Trentin allestita nello spazio “&Art Gallery” in contrà Frasche del Gambero.

Bertoldo Busato Trentin
Il gallerista Nicola Bertoldo con la curatrice Eleonora Busato e l’artista Matteo Trentin

Si tratta di 20 opere dell’artista emergente contemporaneo scledense Matteo Trentin, 25enne, che studia all’Accademia di Belle Arti di Brera. Altrettanto emergente è la curatrice Eleonora Busato, 22 anni, che studia alla Sorbonne di Parigi che ha affiancato il gallerista Nicola Bertoldo in questo lavoro.

La mostra ha avuto un ottimo successo: non ha coinvolto solo il pubblico colto e alfabetizzato artisticamente del Vicentino, ma anche un pubblico giovane.

Trentin ha conseguito la laurea triennale all’accademia Cignaroli di Verona. Ora è a Brera dove concluderà gli studi con l’intento di proseguire la sua ricerca artistica e di dedicarsi anche all’insegnamento.

Corporea di Matteo Trentin

Nello spazio di contrà Frasche del Gambero (che esiste dal 2017) sono esposte 20 opere con tecnica mista:  partono da una base fotografica stampata su plexiglas che stratifica su un’altra lastra sulla quale è realizzata una tecnica di copertura con olio, cera e combustione.

I lavori sono basati su un dialogo contemporaneo tra fotografia e pittura. Ritrae il corpo nel privato, lo “ridipinge” e lo rende pubblico, e poi lo appende. Azioni che hanno tutte un significato profondo e il risultato è assai gradevole.

Matteo Trentin artista

Le più lette