Logo testata di vicenza

HomeTrevigianoMatteo Corazzi saluta il Mogliano Rugby

Matteo Corazzi saluta il Mogliano Rugby

Dopo otto stagioni vissute insieme le strade tra Matteo Corazzi e Mogliano si dividono

Matteo Corazzi
Matteo Corazzi

Dopo otto stagioni vissute insieme, con più di 100 partite disputate, alternando momenti di gioia ad altri di sofferenza, le strade tra Matteo Corazzi e Mogliano si dividono. “Noi manteniamo la speranza che prima o poi si possano nuovamente incrociare. Matteo ha voluto mandarci un video, del quale alleghiamo il contenuto anche in modalità testuale, rivolto sia alla Società che ai propri compagni ed ai sostenitori del Mogliano Rugby. Ha voluto cercare di raggiungere tutti, anche coloro che non potrà abbracciare personalmente, per ricordare che porterà con se il ricordo di ognuno di loro”. Un video di momenti e sensazioni, vissuti in questi anni che rimarranno indelebili nella sua crescita come giocatore e come uomo. “Noi possiamo solo ringraziarlo per quello che ha dato ai nostri colori, abbracciarlo, augurargli un grosso in bocca al lupo, dirgli “ciao Capitano, a presto”, e poi lasciare spazio alle sue parole”.

La lettera accorata di Mattero Corazzi al Mogliano Rugby

“Rugby Mogliano,

Ti ringrazio per tutto quello che ho vissuto, non è facile sintetizzare in poche parole 8 anni indossando i tuoi colori, un viaggio lunghissimo iniziato appena diciannovenne e che termina quest’anno.

Otto stagioni nelle quali abbiamo vissuto condividendo ogni istante al massimo: abbiamo corso insieme, affrontato insieme periodi difficili ed insieme siamo risaliti fino a toglierci grandi soddisfazioni; insieme a dei compagni di squadra che definire fantastici sarebbe troppo svilente, ed a cui auguro tutta la fortuna di questo mondo.

Non posso non ringraziare loro per primi, tutti, dal primo all’ultimo che ho incontrato, perché tutti diversamente mi hanno insegnato qualcosa, regalandomi e regalandoci emozioni e momenti indescrivibili.

Grazie a tutti gli allenatori con cui ho avuto il piacere di giocare, Grazie Salvo, persone come te sono sempre più rare ed io mi sento incredibilmente fortunato ad aver collaborato con te.

Grazie alle persone coinvolte nel lavoro della società sportiva, che non lavorano alla luce dei riflettori ma dietro alle quinte e che rappresentano il vero motore del club.

Ed infine ringrazio tutti i sostenitori del rugby Mogliano, in questo lungo tempo mi avete accolto come se fossi un vero Moglianese e costantemente facendo sentire la vostra spinta ed il vostro attaccamento siete stati sempre quella marcia in più.

Vorrei sinceramente abbracciarvi tutti e ringraziarvi uno ad uno, so anche che però questo non è possibile, così spero che queste parole riescano a trasmettervi tutto l’affetto che provo per voi.

Ho sempre cercato di dare in ogni istante, momento e minuto giocato il massimo di quello che avevo, sempre scegliendo i tuoi colori, e declinando spesso altre offerte, ti ho dato tutte le mie energie senza mai risparmiarmi, perché per me il rugby Mogliano è stata sempre più che una maglia, che un posto in cui giocare o vivere, ma una vera e propria famiglia che mi ha accolto ed accompagnato nella mia crescita e di questo gliene sarò sempre grato.

Purtroppo è arrivato il momento dei saluti ed è veramente difficile pronunciare queste parole, ma è ora di partire ed intraprendere un nuovo viaggio, pensavo sarei riuscito ad essere più forte, è veramente dura ma come ci insegna il nostro sport arriva sempre quel momento in cui non puoi più sottrarti alla sfida, e la paura e la nostalgia devono lasciare il posto al coraggio.

Vi ringrazio dal più profondo del cuore e sempre: ‘’Forza Mogliano’’.

Matteo”

Guarda il video sul canale youtube del Mogliano Rugby 1969

Le parole del Presidente Massimiliano Piccin

Voglio ringraziare tutti i giocatori in partenza per il contributo sportivo ed umano fornito durante la permanenza tra le nostre fila non solo nella passata stagione. Tra coloro che non saranno più con noi la prossima stagione, ci sono atleti che hanno trascorso una fetta considerevole della loro carriera vestendo i nostri colori, accompagnando e supportando il club, mi riferisco nello specifico a Matteo Corazzi, che dopo 8 stagioni a Mogliano, indossandone anche la fascia da capitano, intraprende un nuovo percorso della propria vita. Sono stato fortunato ad incrociarne il cammino, uomo che incarna i valori del nostro sport, che a Mogliano ha trovato una famiglia ed in parte l’ha costruita. Il traguardo delle 100 presenze è stato sicuramente un momento magico per lui e per il Club. Gli auguro il meglio per un futuro ricco di soddisfazioni. È con sincero affetto che lo abbraccio a nome del Club ed anche a nome di mio padre.
Ciao Matteo“.

Le più lette