Notizie

Logo testata di vicenza

HomeBreaking NewsPadova, "Elisabetta, la guerriera con grazia e bellezza": il libro in ricordo...

Padova, “Elisabetta, la guerriera con grazia e bellezza”: il libro in ricordo della figlia

Padova. L’intervista a Sabrina Galiazzo, che ha pubblicato l’autobiografia per ricordare la figlia Elisabetta

Sabrina Galiazzo nel suo libro “Elisabetta la guerriera con grazia e bellezza” racconta della figlia mancata nel 2018 a causa di un tumore. Si è dedicata alla scrittura per ricordarla e mantenere viva la grinta, l’energia e l’amore per la giovane Elisabetta da parte della famiglia, degli amici, dei medici, degli infermieri e di tutti i suoi affetti.

Ci racconta com’è il libro?

“Nasce per caso, avevo scritto una fiaba dal titolo “La Loba della fonte d’acqua”, una metafora del dramma accaduto a mia figlia e che ha coinvolto tutti noi in famiglia. Poi avevo cercato una casa editrice motivando il perché di questa fiaba. Edizioni Albatros mi risposero che sarebbero stati interessati eventualmente ad un racconto biografico, ci parlammo nel marzo 2020, in pieno lockdown ed in quel momento rinviai, ero in difficoltà a riprendere in mano il mio dramma in un momento di dramma collettivo, la pandemia. Attesi, e appena si prospettò un vivere meno “ristretto” lavorai alle pagine già abbozzate nel 2019. Edizioni Albatros accolsero favorevolmente il testo biografico e così si proseguì per dar vita al libro che ora è disponibile negli store online e da Carto-Edicola da Nicola nel quartiere San Lorenzo ad Albignasego dove è cresciuta Elisabetta”.

Perché ha iniziato a scrivere?

“La motivazione iniziale è stata quella di ricordare Elisabetta, la sua bellezza, la sua grinta e la sua voglia di vivere. Dare onore alla sua breve vita. Poi ricordare l’amore che c’è e c’è stato da parte di tutti per Elisabetta dalla famiglia ai medici, dagli infer- mieri a tutti gli amici. Scrivendo ho anche cercato un senso, ma forse questa ricerca sfaccettata e mutevole mi accompagna ancora, ogni giorno”.

Qual è il messaggio che vuole trasmettere?

“All’interno del libro ci sono racconti, emozioni, sentimenti e riflessioni profonde sulla vita, anche nella malattia, e sulla morte. Attraverso quest’esperienza dolorosa e drammatica ho scoperto una luce che è sempre presente che può dare forza, conforto e guidare i nostri passi anche nei momenti più tetri. Se tra le parole del libro riesco a passare questo messaggio di luce che può essere chiamata “speranza” o “valore della vita”, malgrado le difficoltà, mi sembra già tanto e poi lascio ad ognuno poter cogliere il proprio messaggio da scoprire tra le pagine scritte”.

E’ il suo primo libro?

Si, è il mio primo libro. Ho dipinto, scritto racconti e poesie ma questo è il mio primo libro. Disegnare è sempre stata una mia passione e l’avevo trasmessa anche ad Elisabetta, infatti il disegno in copertina è suo, la scritta al centro del disegno è per me molto significativa: “Forever love”.

Le più lette