Logo testata di vicenza

HomeRodiginoDeltaPorto Tolle è “Luogo storico del Commercio”

Porto Tolle è “Luogo storico del Commercio”

Il Comune ha ottenuto il riconoscimento di “Luogo storico del Commercio” per il Mercato Ittico di Scardovari e la piazza del mercato settimanale di Ca’ Tiepolo.

Si tratta di un riconoscimento attribuito dalla Regione del Veneto ai luoghi storici di proprietà pubblica e/o privata che rivestano i requisiti specificamente stabiliti dal Bando regionale, tra i quali l’esercizio continuativo da almeno 40 anni dell’attività commerciale nella stessa sede, che abbiano preservato le proprie caratteristiche architettoniche e di arredo originali, la tipologia di attività e il settore merceologico. (continua a leggere dopo la gallery)

Porto Tolle, due luoghi simbolo dell’economia locale

L’assessore Bertaggia evidenzia come il mercato ittico ubicato nella frazione di Scardovari e il mercato settimanale di Ca’ Tiepolo rappresentino due luoghi simbolo dell’economia locale, della cultura e del tessuto sociale, le cui origini risalgono ai primi decenni del Novecento.

Porto Tolle, il mercato ittico

Il mercato Ittico di Scardovari, creato nel 1936, rappresentava un primo e decisivo passo dei pescatori verso l’ottenimento dell’autonomia. Oggi il mercato rappresenta un importante sito dove il pescato locale, proveniente dal Po, dal Mare Adriatico e dalle lagune, arriva il mattino per essere venduto nel primo pomeriggio. All’origine la struttura era un manufatto di canna di forma circolare, che venne poi costruita a partire dalla fine degli anni trenta ed infine ristrutturata nei primi anni novanta. Il mercato è ad oggi in gestione alla Cooperativa Delta Padano e alla Cooperativa fra Pescatori dell’Adriatico.

Anche il mercato settimanale di Ca’ Tiepolo è “Luogo storico del Commercio”

In merito al mercato settimanale di Ca’ Tiepolo l’assessore racconta: “L’istituzione tra gli anni venti e trenta del mercato settimanale di Ca’ Tiepolo accompagnava l’evoluzione dello sviluppo economico locale e rappresentò un necessario punto di riferimento per il commercio di bestiame di chi abitava la zona del neonato Comune di Porto Tolle. Nei documenti deliberati dal Podestà tra il 1927 e il 1930 si legge come Piazza Ciceruacchio e le sue vie laterali venivano scelte per lo svolgimento di un mercato settimanale e di una fiera annuale. La sede veniva poi spostata nella Piazza delle Frazioni e via Michelangelo per aderire alle normative di sicurezza vigenti nei primissimi anni 2000. La tecnologia a disposizione, i nuovi sistemi di acquisto, non sono riusciti ancora a soppiantare usanze radicate nella gente del nostro territorio, che riconosce ancora il valore sociale del mercato settimanale, che è un punto di ritrovo per i cittadini di tutte le frazioni che attendono il giovedì per gli acquisti e come occasione di socialità”.

Le targhe

Nei due siti riconosciuti quali Luoghi Storici del Commercio sono state affisse le targhe (parete fronte strada le mercato e ittico e fonte dei manufatti di cemento posti di via Michelangelo, che delimitano la piazza della mercato) nelle quali viene riprodotto il logo con le caratteristiche stabilite dal Bando della Regione Veneto.

Le più lette