Logo testata di vicenza

HomeBreaking NewsPorto Tolle, si apre la stagione Bandiera Blu 2021

Porto Tolle, si apre la stagione Bandiera Blu 2021

Ieri mattina si è svolta la celebrazione ufficiale di apertura della stagione Bandiera Blu 2021 sulle spiagge di Porto Tolle.

Le bandiere sono state issate a fine giungo ed il primo luglio si è aperta ufficialmente la stagione Bandiera Blu 2021, che terminerà il 31 agosto, sulle spiagge italiane insignite del prestigioso riconoscimento, quindi sventolano per il secondo anno consecutivo anche sui pennoni Barricata, Boccasette e spiaggia Delle Conchiglie. (continua a leggere dopo la gallery)

L’assegnazione della Bandiera Blu

L’assegnazione della Bandiera Blu avviene dopo una rigorosa e accurata selezione, attraverso l’esame comparato dei dati acquisiti ed elaborati direttamente dalla Fee-Italia relativi a qualità delle acque, qualità della costa, qualità dei servizi e misure di sicurezza, inclusione ed educazione ambientale.

Quest’anno sono 201 i Comuni italiani che hanno conseguito la bandiera, per complessive 416 spiagge.
La celebrazione è stata svolta presso la spiaggia di Barricata, sorteggiata ad estrazione tra le tre spiagge portotollesi, nel corso di una videoconferenza con Ecoambiente e gli operatori lo scorso 23 giugno.

Porto Tolle, Bandiera Blu 2021

L’Assessore al Turismo Raffaele Crepadi: “La Bandiera Blu 2021 testimonia come Porto Tolle abbia intrapreso la strada giusta per lo sviluppo di un turismo che coniughi qualità ambientale e sviluppo del territorio, l’impegno nella salvaguardia e la tutela dell’ambiente, nonché l’innalzamento della qualità dei servizi turistici. Ringrazio Ecoambiente, Plastic Free e Villaggio Barricata per la spiaggia Delle Conchuiglie, che con l’ufficio IAT sarà presente a luglio e agosto su tutte le nostre spiagge per diffondere la cultura di rispetto per l’ambiente su cui si fonda il nostro progetto per il turismo di Porto Tolle. Con l’occasione presentiamo le nuove brochure che verranno distribuite, perché vengano esposte, agli operatori balneari e alle strutture turistiche. Si tratta di tre opuscoli, uno incentrato sull’ospitalità e sull’enogastronomia locale, uno illustrante le peculiarità e le attività svolgibili nel territorio, ed infine una cartina nella quale si riassumono i percorsi da seguire per muoversi a Porto Tolle”.

Boscolo: “Un progetto iniziato nel 2019”

Silvia Boscolo responsabile dell’ufficio IAT: “Il progetto di essere presenti come ufficio turistico sulle spiagge era già iniziato nel 2019, la scorsa stagione a causa del Covid19 non abbiamo potuto portarlo avanti, ma quest’anno abbiamo voluto valorizzarlo coordinandoci con Ecoambiente perché esista sempre un punto di riferimento su ciascuna spiaggia per luglio e agosto, visto che i turisti in questa stagione tendono a rivolgersi meno agli uffici. In questo modo possiamo promuovere il territorio e le attività che abbiamo organizzato per bambini e adulti direttamente agli avventori delle spiagge e mostrare loro un’offerta turistica che va oltre il mare e coinvolge tutto il territorio. In questo modo il tuista può decidere di prolungare la sua permanenza o tornare per scoprire tutto quello che offre Porto Tolle”.

Saggia e Moschini: “Un altro passo in avanti”

Alice Saggia e Caterina Moschini, in rappresentanza del Consorzio Giovani Spiagge: “Abbiamo fatto un altro passo in avanti nel nostro percorso di crescita come meta turistica. Continua la collaborazione con il Comune e lo IAT, e non possiamo che essere orgogliosi dei risultati raggiunti fino ad ora. Questo stimola noi operatori a fare sempre meglio”.

Il commento di Ecoambiente

Il presidente di Ecoambiente Marco Trombini: “Quello che festeggiamo oggi è la chiara dimostrazione di come la collaborazione dia ottimi risultati. Il nostro slogan è “la raccolta non va in vacanza”, e deve essere così specialmente in territori che richiedono attenzione particolare come Porto Tolle”.

Daniele Beltrami e Maria Rita Finotello, di Ecoambiente, hanno spiegato come quest’anno si sia elaborata una campagna di sensibilizzazione ambientale di immediata comprensione, anche per i più piccoli, che “sono il primo interlocutore dell’azienda, perché è formando menti giovani che si investe sul futuro. Attività sempre sostenuta dall’azienda, che ha subito una battuta d’arresto nel corso dell’anno di pandemia, a causa delle restrizioni, che hanno impedito il consueto svolgimento di attività presso le scuole”, ha spiegato Beltrami.

Pizzoli ringrazia IAT, Ecoambiente e l’assessore Crepaldi

Il sindaco Roberto Pizzoli: “Mantenere un riconoscimento come la Bandiera Blu è ancora più difficile che ottenerlo, perciò ringrazio per l’impegno e il lavoro svolto gli uffici, lo IAT, Ecoambiente e l’assessore Crepaldi. La salvaguardia del patrimonio naturale e paesaggistico e la loro valorizzazione sono per noi elementi fondamentali di un più ampio progetto di sostenibilità turistica, che si basa sul rispetto dell’ambiente, e sulla crescita standard qualitativo dell’offerta complessiva. Un lavoro di sinergia tra pubblico e privato, indispensabile per la crescita della nostra località che vede lo sforzo da parte delle istituzioni e un coinvolgimento attivo dell’intera comunità. Colgo l’occasione per confermare che la Capitaneria di Porto ci ha comunicato l’avvio del procedimento per il riconoscimento della demanialità delle nostre spiagge. Un obiettivo importantissimo per la nostra amministrazione e che deriva da un constante interfacciarsi dell’assessore con le istituzioni competenti”.

Le più lette