Logo testata di vicenza

HomeVicenzaScivola in ferrata per un mancamento: per fortuna rimane agganciato

Scivola in ferrata per un mancamento: per fortuna rimane agganciato

Un alpinista di 32 anni è scivolato per un mancamento sulla ferrata del Vaio Scuro sul Fumante sulle Piccole Dolomiti: salvato dall’imbragatura e dai moschettoni agganciati al cavo in parete

Ferrata del Vaio Scuro
La variante d’attacco della Ferrata del Vaio Scuro sul Fumante (foto: Piccole Dolomiti Sport)

Alle 12 e 30 di sabato 24 luglio 2021 la Centrale del Suem di Vicenza è stata allertata per un escursionista che, probabilmente a causa di un mancamento, era scivolato per alcuni metri sulla Ferrata del Vaio Scuro, nel Gruppo del Fumante.
Rimasto sospeso agganciato all’imbrago, M.F., 32 anni, di Cerea (Verona), è stato aiutato da una persona che lo seguiva sull’itinerario attrezzato a mettersi in sicurezza, mentre una squadra del Soccorso alpino di Recoaro – Valdagno si portava al Rifugio Battisti, per poi attaccare la Ferrata e raggiungere, salendo da sotto un centinaio di metri, l’infortunato, che lamentava un dolore al braccio e aveva escoriazioni sulle mani.
I soccorritori lo hanno quindi assicurato e hanno ripercorso a ritroso la Ferrata per poi rientrare a piedi con lui fino al punto del rendez vous con l’ambulanza, partita in direzione dell’ospedale di Valdagno.

Le più lette