Logo testata di vicenza

HomeBreaking NewsPorto Tolle: "Aumentati gli sgravi Tari per famiglie e imprese"

Porto Tolle: “Aumentati gli sgravi Tari per famiglie e imprese”

Il sindaco di Porto Tolle Roberto Pizzoli annuncia l’allargamento della platea delle famiglie beneficiarie degli sgravi della Tari e riduzioni per le attività economiche

“D’intesa con i gruppi consiliari di minoranza abbiamo approvato una modifica delle soglie per accedere alle agevolazioni TARI per le utenze domestiche. Si tratta di un ampliamento della platea dei beneficiari delle agevolazioni sociali, con un aumento della soglia massima dell’Isee, che è stata portata da 13mila a 15mila euro, e ad un aumento del 5% delle percentuali di sgravio per ciascuna tipologia di nucleo famigliare” così il sindaco di Porto Tolle Roberto Pizzoli annuncia l’ampliamento del beneficio a redditi fino a 15mila euro.

“Abbiamo ritenuto fosse un’azione necessaria per sollevare i cittadini che nell’ultimo anno, a causa della pandemia, stanno vivendo situazioni di disagio economico e sociale. I cittadini che avessero già presentato la domanda vedranno applicate d’ufficio le ulteriori riduzioni della rata a conguaglio, chi dovesse ancora avanzare la richiesta potrà farlo attraverso la compilazione degli appositi moduli scaricabili dal sito web comunale. Come sempre i nostri uffici sono a disposizione per chiarimenti in merito alla propria utenza”.

“Per le attività produttive che sono state chiuse per effetto dei Dpcm in vigore dal 01 gennaio 2021 – spiega il sindaco – è invece prevista l’applicazione di una riduzione del 40% della tassa 2021 e a quelle che hanno subito restrizioni del proprio esercizio spetta una riduzione del 30%. Invito i titolari delle nostre attività a presentare richiesta attraverso la compilazione dei moduli di autocertificazione che verranno caricati nell’apposita sezione del sito comunale, o richiederli presso l’ufficio tributi“.

L’ulteriore aumento delle soglie per accedere alle agevolazioni è stato reso possibile da una manovra economica importante, che vede stanziati 100mila euro dell’avanzo di amministrazione per calmierare le tariffe e altri 102mila euro per far fronte alle spese in più determinate dal Pef 2020, per un totale di circa 202mila euro. Qualora l’importo complessivo delle agevolazioni da erogare risulti inferiore alle risorse disponibili del citato stanziamento, la parte residua di questo sarà suddivisa tra i vari contribuenti in misura proporzionale all’importo dovuto nell’anno 2021 da ogni contribuente da agevolare, fino al raggiungimento massimo dell’intero ammontare della bolletta Tari da pagare per l’anno 2021

Le più lette