Logo testata di vicenza

HomePadovanoCamposampierese EstTrebaseleghe, il Comune dalla parte dei più bisognosi

Trebaseleghe, il Comune dalla parte dei più bisognosi

Il Comune di Trebaseleghe, durante la pandemia, ha intensificato gli aiuti ai più bisognosi soprattutto nel corso del 2020, quando aziende e attività commerciali hanno dovuto sospendere l’attività lavorativa per settimane e la cassa integrazione non veniva erogata con regolarità

Trebaseleghe, assessore Trevisan

“Ammontano a circa € 90.000 – commenta l’Assessore al Sociale Rosanna Trevisanle somme destinate ai buoni spesa e alle borse spesa distribuiti dal Comune di Trebaseleghe o dalle associazioni di volontariato locale, quali Caritas e Croce Rossa Italiana, che hanno supportato questo momento di difficoltà tramite i contributi loro assegnati dall’Amministrazione Comunale”.

Trebaseleghe, il sostegno del Comune

Oltre a ciò, sono state aiutate diverse famiglie che avevano i requisiti per ottenere il pagamento dell’affitto, da 2 a 4 mesi, attraverso l’intervento denominato SOA, finanziato in parte dalla Regione ed in parte dall’Amministrazione. E’ stato mantenuto attivo il servizio gratuito di accompagnamento e trasporto sanitario compreso nel periodo di lock-down per le terapie salvavita. Dall’inizio delle vaccinazioni anti Covid il servizio di trasporto comunale è stato esteso anche a coloro che lo richiedevano per recarsi nei centri vaccinazione.

I centri estivi

Nel 2020 il Comune ha sostenuto, con un consistente contributo economico, i centri estivi e le attività estive destinate a bambini e ragazzi i quali hanno sofferto durante questi mesi di chiusura obbligata.

“Sono stati destinati circa € 30.000 – continua l’assessore Rosanna Trevisan- al rimborso diretto alle famiglie che hanno fruito o dei centri estivi o come aiuto alle associazioni organizzatrici di attività estive, per esempio l’Associazione Silvolley e le Parrocchie, che a causa di restrizioni e procedure antiCovid, hanno dovuto sostenere costi aggiuntivi per garantire un servizio sicuro ai nostri bambini.

Per Trevisan la chiave è “fare squadra”

“Nonostante gli anni di presenza attiva nel volontariato del territorio, nella mia prima esperienza amministrativa da assessore mi sono trovata ad affrontare una situazione nuova e complicata come la pandemia, tuttora in atto. Non è facile ascoltare le sofferenze delle persone e dare risposte adeguate ai loro bisogni, ma ho trovato sostegno e collaborazione nel personale dell’Aulss6 Euganea, del distretto locale e nel personale interno del comune addetto al servizio. Facendo squadra, si è riusciti ad affrontare sia il lavoro ordinario della quotidiana gestione dei bisogni sociali della nostra comunità, sia l’emergenza sociale causata dall’avvento del Covid 19“. Conclude l’Assessore al Sociale Rosanna Trevisan.

 

Endrius Salvalaggio

Le più lette