Logo testata di vicenza

HomeTrevigianoTreviso, rassegna sotto la Loggia dei Cavalieri

Treviso, rassegna sotto la Loggia dei Cavalieri

Treviso, dal 22 luglio all’8 settembre spazio alle esibizioni degli artisti vincitori del bando promosso dall’Amministrazione per sostenere il mondo delle arti performative. Al via una rassegna sotto la Loggia dei Cavalieri

Treviso

Inizieranno domani, giovedì 22 luglio, gli spettacoli di “Treviso Adotta i suoi artisti”, nell’ambito del bando dell’Amministrazione comunale di Treviso promosso nel 2020 per sostenere il mondo dello spettacolo e delle arti performative, tra i più colpiti dall’emergenza Covid-19, attraverso la concessione di contributi per esibizioni dal vivo, spettacoli di musica e di animazione e arti performative di strada.

Il sostegno dell’amministrazione comunale

L’amministrazione comunale, con un investimento da 100 mila euro, ha voluto sostenere i suoi artisti permettendo loro di esibirsi e mostrare il proprio talento. Il progetto, sostenuto anche da Centromarca Banca, è finalizzato infatti alla valorizzazione e al supporto delle innumerevoli risorse culturali del territorio ma darà anche slancio alle attività produttive, all’attrazione e all’incremento del flusso turistico nella nostra Città, in un’ottica di sinergia ed interazione tra i settori dello spettacolo, dell’economia e del turismo.

Loggia dei Cavalieri, il programma della rassegna

Le performance – in programma dal 22 luglio all’8 settembre – si terranno sotto la Loggia dei Cavalieri: a lanciare la prima delle 21 esibizioni della rassegna sarà l’Organ Trio Polga, Rinaldi e Trabucco, domani sera, giovedì 22 luglio (con inizio alle ore 21). Il 24 luglio, alle 16.30, toccherà alle Fate in Festa con “Il giardino delle fate”. Alle 21, invece, Alessandro Fort e Patty Ferraro porteranno “Il viaggio tra arte e fantasia”. L’associazione teatrale amatoriale Nugae Teatrali si esibirà domenica 25 luglio (ore 21) con la pièce “I campanilisti”.  Espressioni monolitiche e mongolfiere sarà invece lo spettacolo “di manualità” a cura di Francesco e Nicole Stefan. Daiana Orfei proporrà il suo show il 31 luglio (ore 21) mentre il giorno successivo Marco Carniello con Daniele Tessaro porterà lo spettacolo filosofico Giordano Bruno – La verità prima delle fiamme.

Il mese di agosto

Il 2 agosto, alle ore 21, andrà in scena “Amore di Marca”, recital teatro con Paolo Russo.  Si esibiranno poi Specie Estinte con VR Experience di Ailuros (5 agosto, ore 18-23), Moris & Genny (6 agosto 21), Ombre di Luna con Cartoniamoci (8 agosto, ore 21), L’impero Yamatai Covertoon Band (13 agosto, ore 21), il duo violinistico Martina De Luca e Giada Fiorin (13 agosto ore 15), il cantautore Francesco Dal Poz (14 agosto ore 21) e Debbie Bigarella (14 agosto). Dopo Ferragosto, il 16 agosto (ore 21), Streben Teatro porterà “I danni del tabacco” e il 10 agosto (ore 21) ci sarà Tango Lirico, concerto per voci e pianoforte con intermezzi danzanti. Il 20 agosto ore 21 largo al ballo con Flamenco (El Hilo Rojo). Il 21 agosto (ore 10-22) si alzerà il sipario su Il giardino delle Arti APS con la Loggia dei giardinieri, mentre il 22 agosto si svolgerà la maratona di lettura dedicata a Dante, a cura di F.I.T.A Treviso e F.I.T.A. Veneto. Il 23 agosto (alle 21.30), si esibirà il Gruppo Vocale Solinsei con “Baroccheggiando”. Chiuderà la rassegna il cantautore Giorgio Gambarotta con il concerto in programma l’8 settembre alle 21.

La parola a Lavinia Colonna Preti, assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso

“”Treviso adotta i suoi artisti” ha rappresentato un segnale importante per tutto il mondo delle arti performative. Per questo siamo particolarmente felici di dare inizio a questa splendida rassegna che andrà a “inondare” di bellezza, arte, musica e cultura la Loggia dei Cavalieri”, sottolinea l’assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti. “Grazie agli artisti del territorio che porteranno spettacoli ed esperienze tanto inedite quanto coinvolgenti, Treviso tornerà a dare un segnale di speranza e rinascita attraverso il talento e la voglia di condividere“.

Le più lette