Logo testata di vicenza

Home Breaking News Ulss 5 Polesana, adozione: al via il progetto che sostiene le famiglie

Ulss 5 Polesana, adozione: al via il progetto che sostiene le famiglie

L’Ulss 5 Polesana lancia un progetto per sostenere la genitorialità adottiva nella provincia

Adozione
Adozione

L’adozione è un meraviglioso atto d’amore. Per sostenere le famiglie che hanno intrapreso questo lungo percorso, di generosità e creazione di un nuovo nucleo all’arrivo del bimbo, l’Azienda sanitaria Ulss 5 Polesana da diversi anni attua progetti territoriali nell’ambito degli Interventi Regionali in materia di adozione nazionale ed internazionale: progetti di sostegno rivolti alle coppie e ai figli adottivi in collaborazione con le associazioni “AMI” ( amici missioni indiane) e “Senza frontiere”.

Anche quest’anno sono stati attivati 3 percorsi di gruppi per i genitori, strutturati come esperienze laboratoriali (2 a Rovigo, e 1 ad Adria sino a dicembre 2021): questa esperienza sarà affiancata da un gruppo dedicato ai figli adottivi. Sono in programma anche seminari di informazione e sensibilizzazione, tenuti da personale dell’Azienda Ulss 5 sul tema delle adozioni internazionali rivolti alle coppie/famiglie che intendono avvicinarsi a questa esperienza.

“I Progetti Territoriali Veneto Adozioni sono affidati per la loro realizzazione alle nove Aziende Ulss e volti alla promozione e allo sviluppo di interventi a favore della genitorialità adottiva e del minore adottato, in particolare vertono sulle tematiche dell’attesa, del post adozione e del sostegno agli adolescenti adottivi.  E’ un servizio importante per queste famiglie che, compiuto un atto di estremo amore e generosità, debbono essere supportate e sostenute, insieme al bimbo, al figlio aspettato e accolto” conclude il Direttore Generale Dott.ssa Patrizia Simionato.

Purtroppo la Pandemia ha creato difficoltà anche al sistema adozioni veneto e nazionale, tuttavia, l’Azienda ULSS5 ha mantenuto attive tutte la attività relative all’adozione organizzandole con modalità on line, per evitare di interrompere un servizio tanto importante.

“E’ quindi corretto, considerata la complessità dei percorsi adottivi e le difficoltà che può incontrare una famiglia, accompagnare le famiglie, favorendo lo sviluppo di strumenti e competenze socio affettive idonei”.

Che cos’è l’adozione?

L’adozione è dare una nuova famiglia ad un bambino che per varie ragioni ne è rimasto privo. E’ possibile adottare un bambino nato in Italia (adozione nazionale) o in un altro paese (adozione internazionale).

Chi può dare disponibilità a divenire genitore adottivo?

L’ adozione è consentita a coniugi uniti in matrimonio da almeno tre anni o che abbiano convissuto in modo stabile e continuativo prima del matrimonio per un periodo di tre anni. Tra i coniugi non deve sussistere (e non deve avere avuto luogo negli ultimi tre anni) separazione, neppure di fatto. L’età degli adottanti deve superare di almeno di 18 e non più di 45 anni l’età dell’adottando, con alcune specifiche eccezioni previste in modo preciso dalla legge.

Il requisito più importante di una coppia che desidera adottare è essere motivata ad accogliere un bambino, a riconoscerlo e volergli bene cosi come è, cercando di sintonizzarsi con i suoi bisogni. I nuovi genitori hanno davanti a loro il compito – impegnativo e prezioso – di aiutare il bambino a riparare ai danni subiti e riprendere il proprio percorso di crescita.

Le più lette