Logo testata di vicenza

Home Vicenza Vicenza, gli studenti dell'Engim iniziano a lavorare per pulire la statua di...

Vicenza, gli studenti dell’Engim iniziano a lavorare per pulire la statua di Garibaldi

E’ il secondo lavoro dopo quello svolto sul monumento a Giacomo Zanella

Garibaldi
Un’immagine dei restauratori con il progettista Giovanni Fichera senza casco e il consigliere Danchielli

Ha preso il via il restauro al monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi in piazza Castello.

L’intervento di manutenzione della statua – annuncia una nota del Comune – sarà eseguito da una decina di studenti del secondo anno del corso di Tecnico del restauro di beni culturali dell’Engim Veneto, insieme con i restauratori e formatori della scuola e la supervisione della Soprintendenza e dell’assessorato ai lavori pubblici del Comune, con il funzionario Giovanni Fichera presente nel cantiere.

Ad annunciarlo questa mattina in piazza Castello sono stati il consigliere comunale Ivan Danchielli e la responsabile di sede di Engim Veneto professioni del restauro, Barbara D’Incau.

“Chiunque può vedere i risultati del primo restauro alla statua di Giacomo Zanella in piazza San Lorenzo – ha spiegato il consigliere comunale Ivan Danchielli, promotore dell’iniziativa – Per quanto riguarda il monumento dedicato a Garibaldi, nel quale, purtroppo, sono presenti varie scritte vandaliche, già sono iniziati alcuni lavori di pulizia che, insieme agli interventi in programma nelle prossime settimane alla statua di piazza Duomo, contribuiranno a rendere più belli i nostri monumenti e, quindi, la nostra città”.

Un laser innovativo per pulire la pietra dalle scritte vandaliche

Nello specifico i lavori, che non comporteranno spese per il Comune, riguarderanno la rimozione di graffiti, la pulitura di depositi superficiali e attacco biologico, ma anche la sigillatura delle parti erose del monumento.

Per quanto riguarda la rimozione delle scritte vandaliche, si inizierà dal basamento mediante l’impiego di un laser innovativo particolarmente adatto a questo tipo di applicazione e in grado di garantire risultati ottimali in termini di selettività.

Gli studenti, che hanno già sperimentato questo tipo di pulitura attraverso un corso propedeutico al cantiere, avranno modo di confrontarsi con questa tecnologia che, se affiancata ai più tradizionali sistemi di pulitura, permette di risolvere problematiche molto complesse.

I lavori alla statua di Garibaldi saranno supervisionati dai restauratori e formatori della scuola (Zironda, Peruzzo, Rizzi, Sella, Costa) e si protrarranno fino a metà settembre.

Il ciclo di restauri che ha interessato le statue del centro storico si sposterà, a partire da fine agosto, sul monumento dedicato a Vittorio Emanuele II in piazza Duomo, nel quale si vedranno all’opera 16 studenti del primo anno del corso.

Il monitoraggio dei monumenti è stato eseguito dagli studenti durante la scorsa estate e ha permesso ai docenti (Franceschi e Lazzari) di elaborare un progetto di restauro ad hoc per ogni statua.

Le più lette