martedì, 16 Aprile 2024
HomeVicentinoVicenzaVicenza, quando Raffaella Carrà nel 1975 si esibiva alla "Fiera del sòco"...

Vicenza, quando Raffaella Carrà nel 1975 si esibiva alla “Fiera del sòco” di Grisignano

Tempo di lettura: 2 minuti circa

Assieme a lei, che aveva 32 anni, c’era anche Enzo Paolo Turchi con cui aveva lanciato il “Tuca tuca”

Raffaella Carrà in un momento del suo show a Grisignano di Zocco nel settembre 1975

Addio a Raffaella Carrà, personaggio che ha creato uno stile ed è stata una soubrette rivoluzionaria della televisione. Fu spesso anche a Vicenza. In queste immagini, tratte dal libro “La Fiera del sòco di una volta” edito da Terra Ferma e scritto da Antonio Di Lorenzo e Matteo Marcolin, la si può ammirare sotto il tendone della fiera. Le foto del libro sono tratte dagli archivi di Giovanni Baston, Giuseppe Lazzari e Italo Penello.

La Carrà fu ospite della Fiera del Sòco il 16 settembre 1975. Assieme a lei danzava il gruppo di ballerini della Rai. Tra di loro, secondo da sinistra è il biondo Enzo Paolo Turchi, che diventerà marito di un’altra showgirl, Carmen Russo. Raffaella Carrà è al culmine della sua carriera: ha imposto un nuovo modello di soubrette, dinamica e moderna. Cinque anni prima, la ventisettenne Raffaella aveva scandalizzato l’Italia mostrando l’ombelico nella sigla di “Canzonissima”. L’anno dopo, proprio con Turchi, lanciò il Tuca Tuca, per quei tempi trasgressivo tanto quanto un’altra canzone che invitava gli italiani a “far l’amore da Trieste in giù”.

 

Raffaella Carrà canta e balla assieme ai ballerini della Rai nel 1975 a Grisignano alla Fiera del sòco. Il secondo da sinistra è Enzo Paolo Turchi, con il quale anni prima aveva lanciato il “Tuca tuca”

Raffaella Carrà aveva 32 anni quando si esibì a Grisignano: fu una serata memorabile, con il pubblico in delirio. Raffaella, che in realtà si chiama Pelloni di cognome, è appunto discendente di Stefano Pelloni, il bandito romagnolo più noto come “Passator cortese”. Non fu l’unica star di quegli anni a partecipare alla Fiera del Sòco: nel tendone di Grisignano si esibirono anche Gianni Morandi, Loretta Goggi e il fascinoso Mal dei Primitives, il cui accento inglese contribuiva molto al successo.

Adesso fa pubblicità per gli impianti sonori: il tempo passa per tutti.