martedì, 28 Giugno 2022

ASCOLTA L'ULTIMO NOTIZIARIO

More
    Banner edizioni
    HomeBreaking NewsRovigo: il saluto del nuovo Prefetto alla stampa

    Rovigo: il saluto del nuovo Prefetto alla stampa

    Banner edizioni

    Il nuovo Prefetto di Rovigo incontra la stampa. Oggi il primo importante lavoro tecnico sulla sicurezza pubblica

    Clemente Di Nuzzo
    Clemente Di Nuzzo

    Il nuovo Prefetto di Rovigo, Clemente Di Nuzzo, ha incontrato ieri i giornalisti rodigini, per dare loro il saluto di benvenuto, dopo essersi insediato ufficialmente in Prefettura, lunedì 9 agosto. Già questa mattina alle 10, presiederà il primo importante tavolo tecnico, riguardante la sicurezza pubblica. Tra i punti all’ordine del giorno, ci saranno il fine settimana di Ferragosto e le nuove norme sul green pass.

    “E’ una grande emozione per me essere a Rovigo, dato che questa è la mia prima nomina a Prefetto. Proprio per questo sento un grande senso di responsabilità. Provengo da Ancona, dove ero vice prefetto vicario. Il Veneto è una Regione che ho nel cuore visto che proprio qui ho iniziato la mia carriera. Era il 1991 e venni assegnato a Belluno, dove sono rimasto per cinque anni. Il green pass è previsto da norme giuridiche. Il mio auspicio è quello che la popolazione non si divida nelle scelte. La vaccinazione può infatti diventare un argine contro la pandemia. Questo fine settimana saranno previsti controlli a campione: è infatti impensabile che le forze dell’ordine possano verificare il rispetto della norma, in tutti i locali”.

    Di Nuzzo ha poi proseguito, sottolineando di essere arrivato a Rovigo in un momento particolare, dove le conseguenze legate al Covid-19 hanno avuto ripercussioni sulle vite di molti. “Tutte le istituzioni devono lavorare insieme, in modo coordinato, per trovare delle soluzioni alle problematiche. Nel mio lavoro sarò aiutato dal vice prefetto Rosa Correale e del capo di gabinetto Mauro Papa. Darò tutta la massima disponibilità alle amministrazioni pubbliche, oltre ovviamente alla società civile, al mondo produttivo e alle organizzazioni sindacali. Le nostre priorità saranno in tema di sicurezza sul lavoro, lotta al caporalato e illecita gestione del rapporto di lavoro. Mi incontrerò a breve con l’Ispettorato del Lavoro. Con gli enti locali cercheremo di lavorare sul degrado urbano, con le forze di polizia contro la criminalità, anche quella in forma subdola ma organizzata, che può inserirsi nel tessuto sociale sano, come quello del Polesine”.

    Per questa ragione è previsto prossimamente un incontro con i vertici della magistratura e con le forze dell’ordine. “Sul mio tavolo ci saranno anche la scuola e i trasporti ad essa collegati. Va infatti garantito il rientro a scuola in presenza. Infine sono convinto che la videosorveglianza sia fondamentale per debellare un certo tipo di atti vandalici, ma non solo”.

    Marco Scarazzatti

    Banner edizioni
    Banner edizioni
    Banner edizioni

    Le più lette

    Banner edizioni