Notizie

Logo testata di vicenza

HomeVenetoAttualitàVaccino, Zaia: "Da domani somministrazioni senza prenotazione per 12-25enni"

Vaccino, Zaia: “Da domani somministrazioni senza prenotazione per 12-25enni”

Veneto: vaccini senza prenotazione per i giovani compresi da 12 e 25 anni, possibilità di una terza dose. “Il Veneto resterà zona bianca, la questione tamponi a pagamento non diventi caso politico”

Luca Zaia
Luca Zaia

“Da domani ci sarà accesso diretto per tutti i veneti tra i 12 e i 25 anni ai vaccini senza prenotazione”. E’ quanto ha confermato stamani il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel corso del punto stampa. “Inoltre, da domani chi vuole anticipare la seconda dose, avendo già maturato i 21 giorni per Pfizer e i 28 per Moderna, può presentarsi nei centri vaccinali e farsela fare. Infine, da domani chi fa la prima dose avrà fissato il secondo appuntamento a 21 giorni per Pfizer e 28 per Moderna, torniamo alle origini”. 

Tamponi a pagamento, Zaia: “Non diventi caso politico”

“Io dico che il mondo è bello perchè è vario: io faccio l’amministratore, ho un ruolo istituzionale e finchè ci sono io le leggi si applicano”. E’ questa invece la risposta del Presidente del Veneto, Luca Zaia, alle critiche espresse da alcuni esponenti del suo partito sulla decisione, in linea con il Governo, di non garantire più a tutti i tamponi gratis. “Vorrei ricordare che negli ultimi due mesi i tamponi gratuiti li dava solo il Veneto per un motivo di screening sociale”. Chiaro dunque l’invito di Zaia a non “trasformare iniziative virtuose come quella del Veneto in casi politici”.

Vaccini, terza dose: “Per noi un punto di domanda”

“Un punto di domanda per noi è rappresentato dalla terza dose, significa più o meno avere 4 milioni di inoculazioni da fare – ha spiegato Zaia -. Se vuoi fare le inoculazioni velocemente è innegabile che devi avere una macchina da guerra da almeno 50mila vaccini al giorno”.

“Abbiamo l’obiettivo di chiudere la partita entro l’anno, sperando non arrivi una nuova variante, e poi c’è l’incognita della terza dose, probabile che si farà. Questo virus ha fatto un danno diretta sulla salute dei cittadini e uno indiretto sulla prevenzione, sulla cura, abbiamo 500 mila prestazioni da recuperare a cui si aggiungono le vaccinazioni giornaliere da fare più i tamponi, noi abbiamo un ospedale fuori dall’ospedale” ha continuato il presidente. “La prima via d’uscita è chiudere velocemente la partita del virus. Si deve allargare più possibile la platea di erogazione di questi servizi, vaccinazioni e tamponi, coinvolgendo i privati”.

Covid: il Veneto resterà zona bianca

“Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi nella regione sono 583, con un decesso, portando a 13.421 gli attualmente positivi. L’Rt è a 1,16 con un’incidenza di 83,8 casi ogni 100 mila abitanti. Confermo che il Veneto resterà in zona bianca” ha aggiunto poi il presidente del Veneto.

Le più lette