Notizie
HomeVenetoAttualitàVeneto, sicurezza stradale: 17,2 milioni di euro per scorrimento graduatoria del bando...

Veneto, sicurezza stradale: 17,2 milioni di euro per scorrimento graduatoria del bando 2020

De Berti: “Patto con i sindaci del Veneto, altri 78 cantieri entro giugno 2022”

Sicurezza stradale
Sicurezza stradale

Ammonta a 17 milioni e 233mila euro lo stanziamento di bilancio che la Regione ha destinato ad interventi di messa in sicurezza delle strade del Veneto.

Con il provvedimento licenziato oggi dalla Giunta regionale, su proposta dalla Vicepresidente Elisa De Berti, sono state programmate tali risorse che consentiranno di scorrere la graduatoria del bando approvato nel 2020, in applicazione della Legge regionale 39/199, valevole anche per il 2021.

Sicurezza stradale in Veneto: finanziamenti per ulteriori 78 Comuni

Questa dotazione integrativa consente il finanziamento di ulteriori 78 Comuni, con i quali la Regione Veneto sottoscriverà un accordo di programma che disciplina gli aspetti fondamentali legati all’utilizzo delle somme stanziate. In primis i tempi. Le amministrazioni comunali dovranno iniziare i lavori entro giugno 2022, pena la revoca del finanziamento.

“In questo momento storico di grande difficoltà economica non è solo necessario finanziare le opere, ma assegnare gli appalti velocemente per immettere risorse vere nel tessuto produttivo. Per questo motivo- dice la Vicepresidente De Berti -abbiamo fatto squadra con le amministrazioni comunali. Nelle scorse settimane ho convocato i comuni beneficiari del contributo per spiegare loro i termini di affidamento delle opere. La risposta da parte dei sindaci è stata pronta e li ringrazio per essersi impegnati con la Regione a rispettare il cronoprogramma, nell’interesse dei territori”.

Veneto: gli interventi previsti

Gli interventi infrastrutturali finanziati prevedono la realizzazione o il completamento di piste ciclabili; l’adeguamento e ammodernamento della rete viaria, anche attraverso tecniche di moderazione del traffico; la realizzazione di nuove intersezioni a rotatoria, per garantire il miglioramento della sicurezza nonché decongestionare il traffico; nuovi tratti stradali, alternativi al centro abitato e ai siti sensibili; realizzazione di percorsi pedonali protetti.

“La sicurezza stradale e la riduzione dell’incidentalità rappresentano un settore d’intervento nel quale l’amministrazione regionale crede concretamente”, conclude De Berti, “e il provvedimento approvato oggi ne dà testimonianza, prevedendo il cofinanziamento all’80% della spesa. Con lo scorrimento approvato in data odierna, la Regione ha complessivamente finanziato il Bando 2020, con uno stanziamento nelle due annualità di oltre 25,5 milioni di €”.

 

Le più lette