Logo testata di vicenza

HomePadovanoAbano Terme, apre il nuovo Ecocentro

Abano Terme, apre il nuovo Ecocentro

Inaugurato questa mattina l’Ecocentro di via dei Colli, già fruibile dai cittadini. Il centro sarà aperto mercoledì pomeriggio e sabato (intera giornata) per il conferimento gratuito dei rifiuti ingombranti, particolari e pericolosi.

PADOVA 26–11-2020
ABANO TERME . LA SEDE DEL COMUNE .
©NICOLA FOSSELLA

Da oggi i cittadini di Abano Terme avranno a disposizione un servizio gratuito in più per conferire correttamente i rifiuti ingombranti, particolari e pericolosi.E’ stato, infatti, inaugurato questa mattina ad Abano Terme il nuovo Centro di Raccolta di via dei Colli 60, nell’area comunale dove sono già presenti ed attivi il magazzino comunale, la sede della Protezione Civile, l’archivio comunale e il depuratore comunale.

Il progetto, dall’investimento complessivo di 370.000 euro, è stato sviluppato grazie ad una sinergia tra amministrazione comunale, Ufficio Tecnico e AcegasApsAmga S.p.A, realizzato operativamente dalle ditte Grandi Opere S.r.l. e Termoidraulica Sbrissa S.r.l. La struttura impegna una superficie totale di 2.700 metri quadrati. Il progetto integrerà la raccolta stradale, il porta a porta e gli altri servizi ambientali già attivi sul territorio che hanno portato la città di Abano Terme a diventare un’eccellenza nella raccolta rifiuti.

Ecocentro: gli orari

L’apertura della struttura al pubblico sarà nei seguenti giorni
mercoledì 13.00-17.00
sabato 08.30 -12.30 + 14.00-18.00.

I cittadini e le imprese potranno accedervi esibendo l’ultima bolletta TARI quietanzata,riportato anche sul tesserino del Servizio Sanitario Nazionale. In linea con le direttive di contrasto al Covid-19, l’accesso sarà disciplinato dagli operatori e consentito a un massimo di due utenti alla volta, nel rispetto della distanza minima di un metro e indossando la mascherina.

Cosa si può conferire al centro di raccolta

I cittadini e imprese che si recheranno ai centri di raccolta parteciperanno allo sviluppo di una comunità più sostenibile, garantendo una raccolta differenziata di qualità. I rifiuti conferiti dai cittadini verrannoutilizzati per il recupero e lo smaltimento controllato. Presso il Centro di Raccolta, i cittadini potranno conferiregratuitamente tutti quei rifiuti che, per tipologia, dimensione e/o peso non possono essere raccolti con il servizio ordinario, tra cui ingombranti (ad esempio poltrone, divani, mobili e serramenti in legno), rifiuti di ferro, rifiuti pericolosi (contenitori etichettati T o F, solventi, pesticidi, batterie d’auto), olio alimentare, capsule di caffè in alluminio e toner per stampanti esauriti.

Dichiarazione del sindaco di Abano Terme Federico Barbierato

L’opera testimonia l’impegno dell’amministrazione comunale a favore della tutela ambientale del territorio e del benessere della comunità, in particolare assicurando scrupolosamente un corretto e regolare smaltimento dei rifiuti al fine di ridurre l’impatto dell’inquinamento – dichiara il Sindaco di Abano Federico BarbieratoAl tempo stesso è anche una prova concreta degli sforzi di una città pronta a ripartire e a superare l’attuale crisi provocata dall’emergenza sanitaria. Siamo il comune che ricicla di più, siamo un comune certificato Emas e siamo un comune che pone l’ambiente al primo posto, per questo oggi siamo orgogliosi di questo traguardo tanto desiderato e oggi concretizzato. In collaborazione con AcegasApsAmga, continueremo la campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono selvaggio dei rifiuti.L’augurio è che con l’arrivo del Centro di Raccolta si possa scongiurare definitivamente questo fenomeno. Un servizio importante per la nostra città che siamo pronti ad inaugurare”.

Le più lette