Logo testata di vicenza

HomePadovanoConselvanoBovolenta, lavori all’acquedotto: stop in pieno centro

Bovolenta, lavori all’acquedotto: stop in pieno centro

La richiesta: i lavori riprenderanno a giugno 2022 per non creare disagi

Lavori acquedotto
Lavori acquedotto

Proseguono i lavori per la realizzazione della nuova condotta adduttrice idrica lungo la s.p. n. 35 “Volparo” con partenza dall’incrocio con via Bersaglio, in Comune di Bovolenta, fino a raggiungere l’incrocio con via Madonna, in Comune di Terrassa Padovana, e contestualmente della nuova rete fognaria. 

Ma c’è una novità: con l’inizio delle scuole verrà sospeso l’intervento nell’area centrale del paese, per non penalizzare famiglie e lavoratori con interruzioni, deviazioni e lunghe code, come era successo lo scorso anno con la chiusura del ponte della Riviera a Casalserugo. Ma se quello era un cantiere inevitabile, per i lavori in centro il sindaco ha chiesto uno slittamento del calendario. “A seguito di una mia richiesta – spiega il sindaco Anna Pittarello –  proprio per evitare disagi per il periodo scolastico agli studenti e ai lavoratori, i lavori programmati in Via Roma, Piazza Accademia e Via Padova, nel tratto di fronte al Consorzio Agrario, saranno spostati alla fine dell’anno scolastico, quindi dopo l’8 giugno 2022.

Ringrazio Acquevenete per avere accolto la mia richiesta, ma la viabilità a Bovolenta non permette lavori stradali nel periodo scolastico in centro abitato”.

Prima del periodo di ferie, i lavori in questo cantiere sono stati portati avanti con orario notturno, per evitare disagi alla viabilità lungo la strada provinciale. Con questo intervento Acquevenete va a completare l’anello di adduzione strategico Cagnola-Bovolenta-Terrassa-Conselve. Si prevede la posa di oltre 5 km di nuova rete idrica (nel dettaglio, circa 4700 metri di tubazione in ghisa sferoidale da 300 mm per acquedotto e 470 metri di tubazione in ghisa sferoidale da 150 mm) e di 1.420 metri di condotta fognaria. Grazie a questo progetto infatti si andrà anche a dismettere l’impianto di depurazione di Bovolenta (un piccolo impianto della potenzialità di circa 2.000 abitanti equivalenti, ormai datato), con il convogliamento dei reflui alla rete fognaria di Terrassa che a sua volta recapita i reflui all’impianto centralizzato di depurazione di Conselve, recentemente ristrutturato e in grado di realizzare processi depurativi più moderni, con una potenzialità di 46.880 abitanti equivalente, di cui solo 23.000 attualmente trattati.  I lavori sono iniziati a dicembre 2020 e hanno una durata complessiva prevista di 450 giorni. L’importo totale dell’intervento ammonta a 2.530.000 euro. 

Le più lette