Logo testata di vicenza

HomePadovanoCamposampierese EstCamposampiero: quattro nuove isole ecologiche in arrivo

Camposampiero: quattro nuove isole ecologiche in arrivo

In accordo con Etra, il Comune ha individuato in via Puccini e nell’area condominiale Toca in via Giorgione i siti dove posizionare le isole

Quattro nuove isole ecologiche
Quattro nuove isole ecologiche

Quattro nuove isole ecologiche per portare decoro e migliorare i conferimenti in zone ad alta densità abitativa. “Sono state realizzate in due quartieri in cui vi sono grandi condomini, concentrazione di utenze – spiega il sindaco Maccarrone e nei quali si verificano con frequenza problemi di abbandono selvaggio di rifiuti. Con questa soluzione, un investimento di 135mila euro, isole ecologiche con recinzione metallica, videosorveglianza e utilizzo dedicato ai residenti con badge, abbiamo trovato la soluzione”.
In accordo con Etra, il Comune ha individuato in via Puccini e nell’area condominiale Toca in via Giorgione i siti dove posizionare le isole. In diversi casi, i contenitori erano diventati oggetto di scarico selvaggio, con sacchi aperti e maleodoranti abbandonati tutt’intorno e necessità di onerosi interventi di Etra.

“Il nostro impegno per l’ambiente è massimo”

“Il nostro impegno a favore dell’ambiente è massimo – prosegue Maccarrone –. Ringrazio tutti i cittadini che stanno dando il loro contributo. Anche questa sistemazione contribuirà a incrementare il rapido aumento, già in corso, del dato di raccolta differenziata. L’avvio del sistema, con microchip dal 1° settembre 2019, sta dando i suoi frutti. Nel primo semestre 2021, rispetto all’analogo del 2020, la differenziata è cresciuta di ben 6 punti percentuali e ora sfiora il 70% (percentuale che arriva all’80% se si escludono i conferimenti di Ospedale e Centro Servizi Bonora): stiamo recuperando a grandi passi e grazie ai comportamenti civili dei nostri concittadini”.

Una soluzione ottima e funzionale

“È davvero una soluzione ottimale e funzionale – spiega l’assessore all’Ambiente, Carlo Gonzo: tali aree, delimitate da una recinzione completamente in metallo, saranno accessibili ai soli residenti tramite un badge che è stato consegnato solo agli utenti interessati. Rappresentano un sistema sicuro e garantito solo per i cittadini che avranno diritto all’utilizzo”. Le isole ecologiche saranno illuminate e videosorvegliate 24 ore su 24. 

L’accesso alle isole

Etra si è occupata di ritirare i vecchi contenitori e della logistica per i nuovi: l’accesso all’isola avverrà tramite riconoscimento della tessera, con microchip collegato all’utenza autorizzata, all’interno si troveranno i contenitori suddivisi per tipologia di rifiuto: umido, carta e cartone, plastica e metalli, vetro e secco residuo.

“Ringraziano non solo i cittadini di queste aree – conclude l’assessore al Bilancio, Luca Masetto -, ma anche gli amministratori condominiali. Hanno dato la massima disponibilità a trovare la migliore soluzione al problema, facendo da tramite con gli abitanti dei condomini”. 

Nicoletta Masetto

Le più lette