Logo testata di vicenza

HomeVenezianoCavarzereCona, al via i lavori per la pista ciclabile

Cona, al via i lavori per la pista ciclabile

Il sindaco Aggio annuncia la realizzazione della pista ciclabile di collegamento tra la frazione di Conetta e Cona. Altra buona notizia: scongiurato il temuto aumento della Tari

Cona

Buone notizie per Cona sul doppio fronte delle opere pubbliche e del pagamento delle imposte. A riferirle è il sindaco Alessandro Aggio, che annuncia in primis l’avvio dei lavori per la costruzione della pista ciclabile che collegherà la frazione di Conetta con quella di Cona. “Una volta messo in sicurezza anche l’incrocio di Cona si potrà percorrere in bici senza soluzione di continuità da Conetta fino a Pegolotte. I lavori per il completamento della tratta in oggetto dureranno 240 giorni per circa 1,5 km di ciclabile” scrive Aggio nella propria pagina Facebook.

Aggio: “L’iter è finalmente giunto a conclusione”

“L’iter finalmente è giunto a conclusione – aggiunge -. Come tutti sanno, questo progetto nasce nella passata amministrazione, che però aveva solamente stanziato il budget derivato dai migranti (il contributo per la presenza dei richiedenti asilo nell’ex caserma, ndr). Quindi noi lo abbiamo portato avanti, abbiamo provveduto a contattare i proprietari e portato a compimento l’opera. Sembrava all’epoca cosa fatta, invece il grosso del lavoro doveva essere ancora messo in campo. Forse la cittadinanza si aspettava questa pista ciclabile un po’ prima, ma dal momento che il grosso del lavoro era ancora da fare ci è voluto un anno e mezzo in più rispetto alle parole del precedente sindaco. Comunque entro la prima parte del 2020 dovrebbe essere conclusa”.

Cona, scongiurato l’aumento della Tari

Intanto in questi mesi un altro risultato è stato messo a segno dal Comune: è stato scongiurato l’aumento della Tari, la tariffa dei rifiuti, paventato a fine 2020. “Rispetto alle infauste previsioni di dicembre che parlavano di grossi aumenti, fino al 40%, siamo riusciti non solo a impedire l’incremento ma perfino, in alcuni casi, a ottenere una lieve riduzione delle bollette. È stato possibile grazie al grande lavoro fatto con il consiglio di bacino Venezia Ambiente e con Veritas e a seguito di una grossa lotta per l’adeguamento dei metri quadri che per tanti anni non era stata fatta nel comune di Cona”.

La replica all’opposizione

Quindi la stoccata alla minoranza in consiglio comunale, che per prima aveva lanciato l’allarme: “Invito la prossima volta l’opposizione a studiare bene le carte e a non fare terrorismo sulle prime notizie, attendendo piuttosto gli studi, che in questo caso hanno comportato mesi e mesi di lavoro. Quando ci sono queste grandi rivoluzioni, come l’Arera che ha stravolto il modo di gestione, non si può dare in pasto alla cittadinanza la prima notizia che viene in mano: bisogna approfondire, capire le cose e infatti è venuto fuori che il temuto aumento non ci sarà”.

Giorgia Gay

 

Le più lette