Notizie
HomeVenezianoCavarzereElezioni a Cavarzere, Munari presenta squadra e programma

Elezioni a Cavarzere, Munari presenta squadra e programma

Presentati oggi, all’Otium di Via Roma, i candidati ufficiali della lista civica di Pierfrancesco Munari che lo accompagneranno nella corsa delle elezioni amministrative del 3/4 ottobre.

“Abbiamo cercato di inserire all’interno la massima esperienza possibile dove si annoverano ex sindaci, ex candidati sindaci, ex assessori, ex presidenti del consiglio e presidenti di società partecipate”  ha raccontato Munari. (Continua a leggere dopo la gallery)

Durante la presentazione sono stati elencati anche i sei punti programmatici. Il primo punto riguarda la stabilizzazione della cittadella Socio-Sanitaria attraverso il mantenimento e il potenziamento dei servizi erogati ai cittadini. Un altro progetto molto importante è la fusione con il comune di Cona.

“Siamo convinti che si debba iniziare un iter occupandosi della burocrazia e istruendo i cittadini in modo tale che siano loro, in piena libertà e coscienza, che possano decidere per il futuro di Cavarzere. Il nostro paese ha un grande crollo demografico  dunque bisogna fare e pensare per le prossime generazioni. E’ anche a questo che servirà la fusione” ha spiegato.

Il terzo punto è la creazione del “Distretto per il commercio” con Cona che potrebbe portare la possibilità di aderire a bandi e finanziamenti regionali.

L’interesse di Munari è volto anche alla “Sicurezza e degrado”: “Bisogna dare un paese tranquillo e videosorvegliato ai cittadini – ha detto -. In più, dobbiamo combattere tutte le situazioni di degrado nel nostro comune come per esempio vedere che il bene pubblico non viene reso fruibile ai nostri cittadini. Abbiamo pensato a un “piano Marshall” per riqualificare i beni che possono essere riqualificati e dismettere quelli che possono essere dismessi”.

Affrontato anche il tema della “digitalizzazione della pubblica amministrazione” cioè il tentativo di ridurre i lunghi tempi di attesa quando un cittadino ha bisogno di determinati servizi ma al tempo stesso cercare di dare un supporto a tutti i coloro che non hanno la possibilità di avere il computer o il collegamento wifi a casa. Per essere d’ausilio ai cittadini, inoltre, Munari punta a riaprire il Comune che è ormai chiuso da un anno e mezzo.

“Abbiamo il problema dei giovani che tendono a scappare, degli anziani che sono abbandonati a loro stessi e un problema non da meno è quello del lavoro – ha aggiunto -. I  trasporti  mancano per collegare Cavarzere con le grandi città vicine. Non è stato dato il giusto supporto alle centinaia di lavoratori che sono costretti tutte le mattine a prendere un autobus per andare a Mestre e Marghera a lavorare. Bisogna dare loro uno strumento e non un costo”.

Per Munari, durante questi 10 anni passati, l’agricoltura è stata dimenticata. Secondo il suo parere bisogna ascoltare gli agricoltori e cercare di valorizzare il settore agricolo sfruttando nuove opportunità previste dal PNNR. Inoltre, si schiera a favore del progetto per la costruzione della romea commerciale.

“Siamo in un momento storico dove se vogliamo sopravvivere dobbiamo guardare anche a cose che magari ci possono turbare. Dobbiamo prendere tutti i treni possibili con gente esperta, che ha voglia di fare e che, se serve, alza la voce per farsi sentire.”

A sostenere il candidato sindaco del centro destra era presente il consigliere regionale Marco Dolfin, certo che “Munari porterà un’ondata fresca a Cavarzere”.

Infine, Munari  ha colto l’occasione sia per ringraziare le persone che lavorano “dietro le quinte” e prestano la loro disponibilità sia per ringraziare tutti i 44 candidati consiglieri che, aldilà degli schieramenti politici, hanno deciso di cercare di risolvere i problemi di Cavarzere.

 

Benedetta Cesaro

Le più lette