Logo testata di vicenza

HomeAttualitàLa crisi del gambling tradizionale e il paracadute del gioco online

La crisi del gambling tradizionale e il paracadute del gioco online

Gioco online
Gioco online

Bisognerà aspettare per una ripresa vera del settore del gioco legale, tra i più penalizzati dalle chiusure e dai periodi di lockdown.

Si cerca di tornare alla normalità, dopo i lockdown, le quarantene e le zone rosse legate al Covid 19. Si torna a scuola, si torna a lavoro, si torna a ristorante. Sempre con la mascherina, ovviamente, e con il green pass che accerti l’avvenuta vaccinazione, ma, per lo meno, si riprende a vivere. 

Si torna a vivere anche nel settore del gambling, uno tra i più colpiti dalla crisi economica. È tornato infatti quasi a pieno regime il settore del gioco terrestre. Anche se i recenti dati resi non sono positivi come ci si aspettava. 

IL CALO DEL GAMBLING TERRESTRE

Ad accusare la perdita più forte sono soprattutto le VLT. La colpa, secondo l’opinione di Adnkronos, è proprio delle restrizioni dovute alla pandemia, visto che non tutti i giocatori sono vaccinati e quindi gli è precluso l’accesso ai casinò e ai centri scommesse. Se da un lato infatti c’è gente ovviamente ben disposta a vaccinarsi e a effettuare un tampone, in maniera tale da poter accedere alla certificazione verde e quindi entrare nei locali pubblici, altri invece restano irremovibili. I numeri parlano quindi di una riduzione dei ricavi sulle AWP compresa tra il 30 e il 32% rispetto ad agosto del 2019, mentre nel caso delle VLT si raggiunge addirittura il 45% in meno.

IL PARACADUTE DEL GIOCO ONLINE

Se da un lato però il gambling tradizionale è in crisi, dall’altro c’è un settore che non si è mai fermato e che anzi, è cresciuto. C’è stata infatti una vera e propria migrazione dal terrestre all’online, complice la chiusura forzata in casa e il maggiore tempo libero. Ad attirare i nuovi consumatori e giocatori però ci sono soprattutto le nuove tendenze del momento, come le slot machine online gratis, ma soprattutto piccoli particolari come la grafica, l’audio digitale, i titoli accattivanti, le misure tecnologiche di prevenzione e di sicurezza. 

LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL

La situazione del comparto tradizionale resta però difficile. Anche se gli esperti affermano che sia troppo presto per tirare le somme. Subito dopo la riapertura, infatti, le giocate e l’afflusso nei locali di gioco si erano dimostrate incoraggianti, superando qualsiasi aspettativa. Bisogna solo aspettare e abituarci tutti alla nuova, diversa, libertà. 

Le più lette